– Non è durata tre mesi la luce sulla ciclabile della Brembana. Da domenica scorsa – ma secondo altri ciclisti già dal 23 giugno – la galleria di 300 metri a Camerata Cornello è di nuovo al buio. L’impianto non funziona. L’altro ieri, un ciclista sessantunenne di Mozzo ha raccontato di non aver fatto in tempo a fermarsi, è caduto ferendosi a gambe e testa. E all’Aribi sono arrivate ancora segnalazioni del guasto. Non pare, quindi, risolto il problema della percorribilità della ciclabile nel tratto tra e Camerata Cornello. All’inizio dello scorso aprile, dopo un anno di chiusura proprio del tunnel più lungo, la , con 20 mila euro, aveva riparato l’impianto e ripristinato il transito.

Sembrava, dunque, risolto il problema del mancato funzionamento dell’illuminazione delle gallerie, nelle quali, già la scorsa estate, due ciclisti si erano schiantati finendo in ospedale. L’altro ieri, invece, l’ennesimo episodio. «La vera soluzione sarà la modifica dell’impianto – spiega l’assessore ai Lavori pubblici della Comunità montana Gianni Salvi –. Bisognerà togliere le luci a terra e posizionarle sul soffitto, in modo che siano difficile preda dei vandali e illuminino di più. Nel frattempo abbiamo avvisato il Comune di Camerata Cornello, competente sulla manutenzione, che provveda alla riparazione ». L’altro problema non ancora risolto, infatti, è quello della gestione. «A oggi la proprietà è ancora della Provincia – continua Salvi – perché i passaggi dei terreni demaniali ai Comuni non si sono conclusi. Entro fine anno, invece, dovremmo cedere la gestione della ciclovia a Confcooperative . Tutti, a eccezione di San , sono d’accordo. Fino a quel momento ogni Comune dovrà provvedere alla manutenzione del proprio tratto».

Da Camerata Cornello, quindi, la rassicurazione: «Contatteremo la ditta che aveva già riparato l’impianto – dice il sindaco Gianfranco – e nel giro di pochi giorni la galleria dovrebbe tornare di nuovo illuminata ». Resta chiuso, invece, un tratto di ciclabile a San Pellegrino (nei pressi della Limpia), dopo la frana del 25 maggio scorso. Il Comune ha concesso alla Sanpellegrino, che sta provvedendo ai lavori di ripristino, la terza proroga, fino all’11 luglio. Inizialmente avevano chiesto fino a metà agosto – dice il sindaco Vittorio – cosa che non potevamo accettare. Questa dovrebbe essere l’ultimo rinvio ». Nelle settimane scorse sempre il Comune di San Pellegrino ha provveduto ad asfaltare il tratto da piazza Granelli a Sottocornola.

Giovanni Ghisalberti – L’Eco di Bergamo