Il Centro Storico pubblica le memorie della resistenza di Gianni Artifoni

-La Valle Brembana Non commentato »

ArtifoniAlta Valle Brembana – In occasione del 70° anniversario della Liberazione, il Centro Storico Culturale Valle Brembana ha promosso l’edizione delle memorie del partigiano Gianni Artifoni (1922-1992) relative agli anni della sua militanza nella Resistenza, in Alta Valle Brembana, in Valle Taleggio e a Bergamo. In particolare, Artifoni operò per molti mesi, tra il 1943 e il 1945, nella zona tra Olmo al Brembo, Piazzatorre, Piazzolo e Mezzoldo oltre che a Piazza Brembana, dove fu anche incarcerato dalla Brigata Nera, e prese parte alle principali operazioni dell’86ª Brigata partigiana Garibaldi, dando un contributo significativo durante le giornate della Liberazione.

CONTINUA ARTICOLO »

Annullata la Mula for Diego in Alta Valle Brembana

-La Valle Brembana Non commentato »

Alta Valle Brembana – Sindaci e Comunità montana non rilasciano l’autorizzazione e la manifestazione di trial a ricordo del campione Diego Bosis, in programma domani nelle valli di Mezzoldo e Averara, non si farà. Con rammarico sia degli organizzatori ma anche degli amministratori della Comunità montana che, nell’evento – alla 3a edizione – vedevano comunque una grande opportunità turistica per la valle. Alla base dell’annullamento del tour di 60 chilometri che, su sentieri e mulattiere avrebbe attraversato i comuni di Piazza Brembana, Olmo al Brembo, Santa Brigida, Averara, Cusio, Mezzoldo, Piazzatorre e Piazzolo, la mancanza di documentazione fornita dall’organizzazione, il «Trial team Tz» e il Moto club Bergamo.

CONTINUA ARTICOLO »

Contadini e turismo, in una tesi la ricetta anti spopolamento

Piazza Brembana Non commentato »

Piazza Brembana – Lo sviluppo del turismo e dell’agricoltura fermerà il fenomeno dello spopolamento dell’alta Valle Brembana. A dirlo sono gli abitanti che hanno partecipato a un’indagine che stasera, alle 21, sarà presentata nel salone polivalente di Piazza Brembana. Frutto di un corposo lavoro di ricerca, l’indagine era il cuore della tesi di laurea «Le terre alte tra conservazione e valorizzazione. Il caso dell’alta Valle Brembana occidentale » di Eleonora Arizzi, insegnante e collaboratrice del nostro giornale, alla facoltà di lettere dell’Università degli studi di Bergamo. «Nella precedente laurea in scienze dell’editoria avevo realizzato un’indagine per verificare la comprensione e l’utilizzo del dialetto tra i giovani del mio paese – dice la 29enne di Lenna – e l’obiettivo era di fare una tesi che mettesse di nuovo sotto i riflettori il territorio in cui vivo». L’indagine analizza la percezione della qualità della vita in montagna e per raccogliere le informazioni è stato creato un questionario ad hoc, sia in formato cartaceo sia compilabile via web, al quale hanno aderito 430 persone sul bacino del ramo ovest dell’alta valle Brembana.

CONTINUA ARTICOLO »

Valle Brembana, la popolazione al minimo storico

-La Valle Brembana Non commentato »

Valle Brembana – Mai così pochi. La Valle Brembana, alla fine del 2013, contava 42.920 residenti. La popolazione, per la prima volta, è scesa sotto la soglia dei 43 mila, cifra sopra la quale si è sempre attestata negli ultimi 15 anni, visto che ancora nel 1999 si contavano in valle 43.541 abitanti, con andamento altalenante negli anni successivi. Salvo, quindi, alcune annate in cui si è registrata una leggera inversione di tendenza, il trend demografico brembano continua inesorabilmente a essere di segno negativo. «È tutta la montagna che si spopola e non solo la Val Brembana», si dirà. Eppure nella vicina Valle Imagna la tendenza è contraria, ovvero negli ultimi anni si è assistito a un aumento, con la popolazione che ha superato i 30 mila residenti.

CONTINUA ARTICOLO »