La mela ha una nuova casa a Moio de’ Calvi

Moio de Calvi Non commentato »

Moio de’ Calvi – Un centro di gravità permanente, riferimento prezioso per un’attività sempre più articolata. È in programma sabato, a Moio de’ Calvi, l’inaugurazione della nuova sede dell’Associazione frutticoltori agricoltori Valle Brembana (Afavb) nata nel 2007, ma attiva già negli Anni ’90. La nuova casa della Mela Val Brembana è stata realizzata al piano terra dell’ex asilo don Ambrogio Calvi, in piazza IV Novembre. L’antico palazzo, con pregevoli affreschi sulle facciate e un’antica meridiana, è stato oggetto negli scorsi anni di un recupero realizzato dal Comune. Già ospita la «Bottega di Sara» (unico negozio del paese che si fregia del titolo di «Storica attività»), la biblioteca civica, il Centro sportivo comunale e alcuni appartamenti. «I locali della nuova sede – sottolinea Davide Calvi, presidente Afavb – sono stati concessi dal Comune in comodato d’uso gratuito sino al 2019. Costituisce un punto di ritrovo decisivo per la programmazione dell’attività e la gestione delle pratiche di segreteria che coinvolgono in tutta la Val Brembana oltre duecento soci».

CONTINUA ARTICOLO »

Bonaldi, il “cowboy”, trionfo a stelle e strisce

-La Valle Brembana Non commentato »

Sergio_BonaldiPotremmo chiamarlo «Sergio il cowboy», visto che su quattro partecipazioni alla America BirkeBeiner, importante ski marathon che si corre nello stato americano del Wisconsin, Sergio Bonaldi dopo il quinto posto della prima partecipazione non è mai sceso dal podio: primo due anni fa, terzo l’anno scorso e di nuovo primo in questa edizione quando, al termine di un’avvincente volata disputata dopo ben 50 chilometri pattinati sugli sci stretti, è riuscito a sopravanzare sul filo di lana la coppia francese composta da Christophe Perrilat Collomb e Benoit Cauavet. L’ American Birkenbeiner, gara del circuito delle Worldloppet, la Coppa del Mondo delle lunghe distanze, è la più prestigiosa gara di sci nordico in America, dove vincere la «Birkie» equivale a conquistare un titolo nazionale. Gara affascinante, dunque, disputata in tecnica libera, che si snoda dall’aeroporto di Cable e proprio dopo 50 chilometri arriva sulla via principale di Hayward, lungo un percorso costituito da continui saliscendi immersi nella foresta, con piste larghe e passaggi anche su laghi ghiacciati.

CONTINUA ARTICOLO »

Il colore di Palma il Vecchio, un volume di Belotti a Serina

Serina Non commentato »

Palma-il-Vecchio-SerinaSerina – Un volume su Palma il Vecchio è stato presentato prima di Natale a Serina. Autori del volume «Palma il Vecchio, la diligente tenerezza del colore» sono Roberto Belotti per i testi, con Silvana Milesi coautrice per le illustrazioni. Ultimamente sono in costante aumento i momenti culturali proposti in Valle Brembana, in particolare quelli focalizzati su pubblicazioni di interesse vallare. Tra questi spiccano pubblicazioni di ricerche storiche o artistiche e in tal senso è stata di particolare valore la presentazione avvenuta a Serina in prossimità del Natale di un volume su Palma il Vecchio, il grande pittore del Rinascimento nato a Serina nel 1480. Il volume di Roberto Belotti, autore delle note biografiche, e di Silvana Milesi, che ha curato le illustrazioni delle opere, è edito dalla Corponove Editrice di Bergamo per conto dell’amministrazione comunale serinese e del Credito Bergamasco, che sta curando il restauro di alcune preziosissime opere dell’artista.

CONTINUA ARTICOLO »

Serina: con scoperte inedite su Palma il Vecchio

Serina Non commentato »

Serina – Jacopo Nigreti de Lavalle è il suo nome e la sua casa natale, secondo qualche buon indizio documentario, si trova nell’antica contrada dei Valle, collocata nella porzione settentrionale del territorio di Serina, in Val Brembana. Un nome e una località sconosciuti ai più, ma in realtà due informazioni che stanno alla base della biografia del pittore bergamasco comunemente conosciuto come Palma il Vecchio (Serina 1480 circa – Venezia 1528), uno fra i più celebrati protagonisti del Rinascimento pittorico veneziano. Frutto di un’accurata ricerca dello studioso serinese Roberto Belotti, pubblicata sulla nuova edizione dell’annuario «Quaderni Brembani» del Centro Storico Culturale Valle Brembana «Felice Riceputi» (che sarà presentato sabato, alle 15, al Museo della Valle di Zogno), questi e altri preziosissimi dati costituiscono una sorta di anticipazione di un’importante opera monografica dello stesso Roberto Belotti e di Silvana Milesi intitolata «Palma il Vecchio. La diligente tenerezza del colore» (Corponove Editrice) di imminente pubblicazione.

CONTINUA ARTICOLO »