Dal parüch al vino e ora la Valle Brembana inizia a coltivare il mais

-La Valle Brembana Non commentato »

Alta Val Brembana – L’appello era stato lanciato lo scorso autunno: «Cerchiamo il mais che per decenni, se non per secoli, anche in alta Valle Brembana, era stato coltivato. Recuperiamolo e proviamo a tornare a coltivarlo». Si cercava qualcuno che avesse ancora pannocchie rinsecchite in qualche cantina o in qualche solaio, magari appese per bellezza o ricordo. Purtroppo nessuno si è fatto vivo, almeno fino ad ora. Prima di partire, comunque, con il progetto di coltivazione voluto dal Comune di Cusio, dal Consiglio per la ricerca in agricoltura (Cra) e Slow food Valli Orobiche, si vuole fare un ultimo tentativo alla ricerca di una varietà locale di mais.

CONTINUA ARTICOLO »

Chiusa la strada per l’Avaro: finiti i soldi per la pulizia

Cusio Non commentato »

piani-dell-avaroPiani Monte Avaro – Chiusa da domenica scorsa fino a nuova comunicazione. Ovvero quando tornerà sgombra dalla neve. Più o meno suona così l’avviso del Comune di Cusio che, dopo la nevicata dell’ultimo fine settimana, ha chiuso la strada di cinque chilometri che dal Colle della Maddalena sale ai Piani dell’Avaro. I soldi stanziati a inizio stagione, 9 mila euro complessivi (6.500 dal Comune, 2.500 dagli operatori privati che lavorano ai Piani), per la pulizia della strada dalle nevicate, sono finiti. Un’altra tegola, quindi, sulla sfortunatissima stagione dell’altopiano di Cusio, dopo la rinuncia a far partire gli impianti di risalita comunali e di aprire la pista di sci da fondo. Ora i Piani sono pure inaccessibili.

CONTINUA ARTICOLO »

Annullata la Mula for Diego in Alta Valle Brembana

-La Valle Brembana Non commentato »

Alta Valle Brembana – Sindaci e Comunità montana non rilasciano l’autorizzazione e la manifestazione di trial a ricordo del campione Diego Bosis, in programma domani nelle valli di Mezzoldo e Averara, non si farà. Con rammarico sia degli organizzatori ma anche degli amministratori della Comunità montana che, nell’evento – alla 3a edizione – vedevano comunque una grande opportunità turistica per la valle. Alla base dell’annullamento del tour di 60 chilometri che, su sentieri e mulattiere avrebbe attraversato i comuni di Piazza Brembana, Olmo al Brembo, Santa Brigida, Averara, Cusio, Mezzoldo, Piazzatorre e Piazzolo, la mancanza di documentazione fornita dall’organizzazione, il «Trial team Tz» e il Moto club Bergamo.

CONTINUA ARTICOLO »

Contadini e turismo, in una tesi la ricetta anti spopolamento

Piazza Brembana Non commentato »

Piazza Brembana – Lo sviluppo del turismo e dell’agricoltura fermerà il fenomeno dello spopolamento dell’alta Valle Brembana. A dirlo sono gli abitanti che hanno partecipato a un’indagine che stasera, alle 21, sarà presentata nel salone polivalente di Piazza Brembana. Frutto di un corposo lavoro di ricerca, l’indagine era il cuore della tesi di laurea «Le terre alte tra conservazione e valorizzazione. Il caso dell’alta Valle Brembana occidentale » di Eleonora Arizzi, insegnante e collaboratrice del nostro giornale, alla facoltà di lettere dell’Università degli studi di Bergamo. «Nella precedente laurea in scienze dell’editoria avevo realizzato un’indagine per verificare la comprensione e l’utilizzo del dialetto tra i giovani del mio paese – dice la 29enne di Lenna – e l’obiettivo era di fare una tesi che mettesse di nuovo sotto i riflettori il territorio in cui vivo». L’indagine analizza la percezione della qualità della vita in montagna e per raccogliere le informazioni è stato creato un questionario ad hoc, sia in formato cartaceo sia compilabile via web, al quale hanno aderito 430 persone sul bacino del ramo ovest dell’alta valle Brembana.

CONTINUA ARTICOLO »