Zogno – Nessun rischio di rallentamenti alla variante di Zogno. Lo assicurano Provincia di Bergamo e impresa Itinera a cui, dall’estate scorsa, sono stati affidati i lavori per la realizzazione delle gallerie. La smentita di eventuali ostacoli ai lavori arriva ufficialmente dopo le voci sollevate da alcuni siti internet che temevano il rallentamento del cantiere a causa di un’area non ancora espropriata in zona Grotte delle meraviglie. È la stessa dirigenza dell’Itinera di Tortona ad assicurare che i «lavori procedono regolarmente e che l’area per il cantiere è sufficiente». Dal 16 gennaio, inoltre, sarà occupata un’altra area, proprio vicino al cantiere delle Grotte delle meraviglie, quindi i lavori proseguiranno secondo cronoprogramma, senza stop. Si tratta dello spazio dove ora è presente del materiale edile, di proprietà di un rivenditore edile, accanto alla centrale Enel.

Per non intralciare l’attività privata, la Provincia ha individuato uno spazio adiacente dove il materiale potrà essere trasferito. La notizia di eventuali rallentamenti del cantiere era stata diffusa da alcuni siti internet, un allarmismo che non trova riscontro se si interpellano i diretti interessati: «I lavori proseguono a ritmo spedito senza intoppi – spiega Renato Stilliti, dirigente del settore Viabilità della Provincia –. Da gennaio entrerà in vigore un decreto d’occupazione di un’ulteriore area. Quindi abbiamo individuato uno spazio adiacente per permettere all’attività privata di proseguire con la vendita di materiale edile».

Spiega anche il direttore tecnico del cantiere Ermes Castellet: «I lavori non hanno subito alcun rallentamento e l’area a disposizione per i lavori è sufficiente». «A inizio dicembre abbiamo stipulato un accordo con la Provincia – aggiunge Alessandro Sonzogni di Zogno, titolare del magazzino di rivendita edile – prendendo atto del decreto di occupazione emanato da via Tasso. Avremmo preferito ancora l’attuale spazio ma vedremo come ci sarà fornita la nuova area. Intendiamo ribadire che non vogliamo ostacolare i lavori della galleria». E i passi avanti del cantiere sono ben visibili anche per i pendolari che ogni giorno transitano lungo la provinciale. Ad Ambria di Zogno è stata disboscata un’ampia area e ora saranno posizionate le reti paramassi: l’intervento permetterà di evitare il rischio che detriti o altro materiale si riversino sull’ex statale. In località Ca Boer, sul Monte di Zogno, si stanno svolgendo alcune opere propedeutiche all’installazione di piloni in cemento, mentre nello svincolo in prossimità delle Grotte delle meraviglie continuano opere di palificazione e interventi di messa in sicurezza del versante, necessarie per dare il via allo scavo del tunnel.

L’Eco di Bergamo

http://forum.valbrembanaweb.com/viabilita-valle-brembana-f89/variante-abitato-zogno-t808-648.html