Poco lavoro e emigrazione Val Brembana

-La Valle Brembana Non commentato »

Valle Brembana – Un confronto sistematico fra il mondo imprenditoriale e quello amministrativo e più speranza nel cuore dei giovani della Valle Brembana. Questi gli obiettivi di cui si discuterà al convegno «Politiche del territorio e presenza delle imprese. Quali prospettive per la Valle Brembana?», che si terrà sabato 28 maggio, alle 9 al cinema parrocchiale di via Tasso, a Piazza Brembana. L’incontro, organizzato dall’Osservatorio della Valle Brembana sul Lavoro, dalla Comunità Montana e supportato dall’Ufficio Diocesano per la Pastorale Sociale, si interrogherà sulle potenzialità intrinseche della Valle Brembana e, in particolar modo, sulle reali possibilità di rilancio economico e sociale. Spiega, a tal proposito, Geremia Arizzi, sindaco di Piazza Brembana: «Questo convegno pone una riflessione importante sulla tematica del lavoro, ma, anche, sul problema delle nascite, ogni giorno più rare in Valle Brembana; la popolazione diventa sempre più vecchia, mentre i nostri ragazzi, soprattutto per motivi di lavoro, emigrano. Ma ciò non ci deve scoraggiare, dobbiamo essere fiduciosi». Una situazione negativa che, anche grazie a questo appuntamento, ci si augura di poter affrontare seriamente.

CONTINUA ARTICOLO »

Da Arlecchino ai Tasso, S.Giovanni, Camerata e Dossena si alleano

Camerata Cornello, Dossena, San Giovanni Bianco Non commentato »

Valle Brembana – L’unione fa la forza. Soprattutto in tempi di crisi. Perché il patrimonio culturale è enorme: bastino i nomi di Arlecchino e della famiglia dei Tasso, ma le risorse per «vendere» questi tesori, pochi. Così San Giovanni Bianco, per tradizione patria di Arlecchino, Camerata Cornello, culla d’origine del casato dei Tasso, e Dossena, luogo di miniere e di antiche maschere, hanno deciso di allearsi. Sabato alle 10, nella sala polivalente (scuola media) di San Giovanni Bianco i sindaci presenteranno il polo culturale «Mercatorum e Priula. Vie di migranti, artisti, dei Tasso e di Arlecchino». Uniti dalle strade A unire le tre realtà due strade, la Via mercatorum, antica mulattieradei mercanti, e la Priula, carrozzabile verso l’Europa.

CONTINUA ARTICOLO »

Imprenditori, la Val Brembana muore: aiutatela

-La Valle Brembana Non commentato »

Lavoro-Valle-Brembana_Pagina_1Valle Brembana – Un appello per fermare una lunga agonia, quella sul fronte economico per la Valle Brembana, che rischia di soccombere sotto il peso della perdita dei posti di lavoro. Il recente fallimento della Manifattura Valle Brembana, con 310 persone (e quindi famiglie) senza prospettive e una Cassa che scadrà tra 6 mesi è solo l’ultimo fragoroso esempio di un’escalation drammatica. Il «bollettino di guerra» è stato descritto ieri dai sindacati bergamaschi, Cgil, Cisl e Uil, in occasione della presentazione della manifestazione organizzata per sabato mattina a Zogno – con partenza alle 9 dalla sede della Mvb, con corteo per le strade del paese e conclusione nella sala polivalente delle scuole medie, per un confronto pubblico – per sostenere la causa dei lavoratori dell’azienda, ma anche per il rilancio economico e occupazionale della valle. Impressionanti i numeri: 19 mila lavoratori su 40 mila abitanti dei 38 comuni brembani; un tasso di occupazione che resta sotto la media provinciale e un tasso di disoccupazione che negli ultimi 5 anni si è quadruplicato, passando da un 2 a un 8% circa.

CONTINUA ARTICOLO »

Turismo in crisi in Val Brembana, la Bcc incontra gli operatori

San Pellegrino Terme Non commentato »

San Pellegrino Terme – La Banca di Credito cooperativo di Sorisole e Lepreno incontra lunedì, alle 20,30, all’hotel Bigio di San Pellegrino, commercianti, ristoratori, albergatori e agricoltori della Valle Brembana. «Obiettivo della serata (dal titolo “Quale aiuto concreto all’economia della valle?”)– spiega la direzione della banca – sarà quello di ascoltare i problemi, le esigenze delle nostre “partite Iva” e per dire loro che noi ci siamo, per sostenere i loro progetti e i loro bisogni che, ci auguriamo, non mancheranno».

CONTINUA ARTICOLO »