Il Monte Venturosa bella ed imponente vetta specialmente se vista dalla , le cui creste si elevano tra il Passo di Baciamorti e il Passo Grialeggio in media . Dalla sua vetta alta 2000 m  si può ammirare un interessante panorama sull’alta Brembana, oltre la goggia. L’ambiente e’ selvaggio e dirupato di media dove frequenti appaiono gli scoscesi versanti rocciosi. L’itinerario piu’ frequentato e agevole senza troppe difficoltà e’ quello che si distacca dalla comunale Brembella – Cespedosio all’altezza della Boffalora di , oppure un paio di chilometri piu’ avanti, nei prati della Ca’ Bianca.

Percorrendo una comoda mulattiera ancora ben conservata, si giunge in mezz’ora alla Baita della Vecchia (1380 m.), ora in disuso, da dove la salita diventa piu’ impegnativa e si snoda in una serie di tornantini fino al Passo del Grialeggio (m. 1707). Dal Passo di Grialeggio (mt. 1707) si prosegue a nord per segnalato con bolli gialli pervenendo al pianoro erboso della Baita del Giacom a 1830 m. Continuiamo a risalire su un pendio erboso e poi su un ultimo tratto di cresta con alcune facili roccette e fiancheggiando alcuni pini mughi, si arriva in vetta al Monte Venturosa (1999 m s.l.m.).

Reportages sul Monte Venturosa dal Forum della Valle Brembana

Monte Venturosa cresta est – Monte Cancervo – Pianca
Traversata Baciamorti – Venturosa – Cancervo – Cantiglio
Monte Venturosa 1999 m a tu per tu con l’aquila
Trekking invernale Monte Venturosa e Cancervo
Traversata invernale Monte Cancervo – Monte Venturosa
Buffalora di Cespedosio – Passo di Grialeggio – Monte Venturosa