Piazzatorre – Trovato l’accordo. Non appena le seggiovie di saranno in condizioni di funzionare, la gestione del comprensorio sciistico sarà presa in mano dalle «Imprese turistiche Barziesi» (Itb), la società dei -. Che già ipotizza un’apertura prima della fine dell’anno, tra il 20 e il 30 dicembre. I lavori per il ripristino degli di risalita, a carico del Comune di Piazzatorre, sono già iniziati, col supporto dei tecnici della Itb: si devono smontare i seggiolini, revisionarli, in particolare controllando la sicurezza del meccanismo di chiusura, occorre controllare le funi e verificare gli elettrici. «Ci vorranno una quindicina di giorni per concludere gli interventi di manutenzione e controllo tecnico – spiega il sindaco di Piero Busi, portavoce di Itb –. Una volta che le due seggiovie avranno tutto in regola per funzionare, da un punto vista tecnico e delle autorizzazioni, sarà trovato l’accordo anche per la gestione» (in una lettera precedente tra Itb e Comune di Piazzatore la società dei Piani di Bobbio ipotizzava una gestione della durata di almeno tre anni). Insomma, il più sembra essere fatto.Non resta che attendere i tempi tecnici per controlli e interventi di manutenzione.

A quel punto Itb potrà gestire le seggiovie (che resteranno di proprietà del Comune), creando con Piani di Bobbio-Valtorta una sorta di gemellaggio. Parola che sempre più ricorre in Piero Busi, regista fin dall’inizio dell’operazione «salvataggio Piazzatorre»: «Non potevamo perdere una delle stazioni sciistiche storiche della e della – dice –. Tenerla ferma un anno è già stato un danno e la chiusura sarebbe un danno anche per Valtorta. Al contrario il “gemellaggio” andrà a beneficio di entrambe le stazioni e di tutta la . Più gente e meglio è». E pensa già alle forme di collaborazione che potranno nascere, settimane bianche, skipass giornalieri spendibili su entrambe le stazioni, bus navetta e quant’altro. Con Piazzatorre che, naturalmente, potrà godere anche delle vaste iniziative di marketing e pubblicità di Itb, in genere sul Milanese.

Giovanni Ghisalberti – L’Eco di

Area di discussione, sciare in Torcola Vaga