Zogno – Arrampicare dalle 8-9 di mattina fino a sera, alle 22. Su 80 tracciati disegnati da una delle più conosciute in , il seriatese Yuri Parimbelli. Da domani sarà possibile nella nuova palestra di bouldering (senza corda, con altezza limitata a 4,5 metri e materasso a terra), che aprirà i battenti in via Locatelli a (nei pressi del distributore Agip). L’iniziativa è proprio di Parimbelli, insieme ai due amici appassionati di Giovanni Fumagalli di San e Gianandrea Tiraboschi di Zogno, tutti parte del gruppo di alpinisti . «La nostra palestra – spiegano i tre soci – è piccola ma un vero gioiello: ospitata all’interno della palestra Life Gymnasium, occupa lo spazio un tempo destinato alla pratica dello Squash, il tennis indoor che oggi ha ormai pochi praticanti. La palestra dispone di 150 metri quadrati di superficie arrampicabile, con un’ottantina di tracciati. Nasce da una ricerca durata anni da parte di un gruppo di soci dei “”».

Il nome? Palestra «Allenarsi!». «È la dedica che abbiamo voluto fare al nostro amico e maestro Bruno Tassi, detto “Camos”, morto in un : il motto “allenarsi!” era il continuo richiamo o rimbrotto che non risparmiava mai ai suo amici-allievi, mai contento dei loro risultati». Ma la particolarità della nuova palestra sarà soprattutto negli orari. «Sarà aperta dalle 9, a volte anche dalle 8, fino alle 22 di sera – spiegano – con orario continuato, da lunedì a sabato. Tutte le altre palestre di arrampicata hanno orari limitati serali e spesso sono affollatissime. Qui, invece, non è necessaria la presenza di un “socio”, visto che si arrampica senza corda e chiunque abbia un ritaglio di tempo potrà utilizzarla. La speranza è che diventi luogo di allenamento, ritrovo e scuola per nuovi giovani talenti». Sabato, alle 16,30, la festa di apertura con ingresso libero.

L’Eco di