Il Comune ha speso 1,5 milioni di euro. L’assessore Curnis: stop ai disagi. Spostato l’ingresso dell’istituto per renderlo più sicuro. Installato un ascensore. ZOGNO – Dopo quasi mezzo secolo di attesa finalmente anche le scuole medie di hanno una loro palestra, a lato dell’edificio scolastico di piazza Marconi e consegnata al dirigente scolastico Claudio Gotti dal sindaco Giuliano Ghisalberti e dagli assessori Angelo Curnis alla Cultura e Lino ai Lavori pubblici, alla presenza oltre che degli studenti, anche di alcuni rappresentanti del Consiglio d’istituto.

Un investimento consistente, circa un milione e mezzo di euro, che per l’Amministrazione significa però aggiungere un tassello importante nello sviluppo delle infrastrutture a servizio della comunità. «L’assenza della palestra – spiega Angelo Curnis – era diventata insopportabile, infatti i disagi per gli spostamenti in altre palestre per svolgere le lezioni di educazione fisica erano forti. Finalmente dopo molti anni abbiamo portato a termine anche questa opera».

Nella nuova palestra è stato installato un a pavimento e parte dell’energia viene fornita da pannelli solari termici. Grazie ad ampi finestroni gli spazi interni saranno sempre ben illuminati. Gli spogliatoi sono stati invece ricavati nello spazio in precedenza occupato dallo scalone d’ingresso, secondo il progetto realizzato dall’ingegner e dal figlio Enrico di . Peraltro anche l’ingresso della scuola media è stato spostato al fronte Sud dell’edificio, in modo da poter far attendere i ragazzi prima della campanella d’inizio delle lezioni in uno spazio più sicuro. «Una palestra funzionale – sottolinea Lino Gherardi, assessore ai Lavori pubblici – e una scuola più sicura grazie anche allo spostamento dell’ingresso a distanza dagli automezzi e all’installazione di un nuovo ascensore. I lavori sono stati conclusi nei termini previsti. Sotto la supervisione del tecnico comunale Carlo Cappello e il coordinamento della dell’architetto Romano Ruggeri, l’associazione temporanea d’impresa Icef-Fondater di Grumello del Monte ha lavorato senza disturbare lo svolgimento delle lezioni scolastiche».

Grande soddisfazione da parte degli amministratori zognesi, ma non solo. Anche insegnanti, genitori, studenti e la direzione dell’istituto comprensivo sono orgogliosi e soddisfatti. «La palestra va ad arricchire – ha affermato il dirigente scolastico Claudio Gotti – l’offerta didattica e formativa della nostra scuola e potrebbe anche essere usata come sala polivalente».

L’amministrazione comunale di Zogno ha affidato la nuova palestra all’istituto comprensivo, che è quindi il gestore unico della struttura. «Con l’approvazione del Consiglio d’istituto – ha precisato Gotti – la palestra potrà essere usata anche al di fuori dell’orario scolastico. La richiesta delle associazioni sportive del territorio è molto forte e la palestra potrà quindi essere usata per attività sportive e ricreative a vantaggio della comunità locale».

Gabriella Pellegrini – L’Eco di Bergamo