Miniere di Zorzone si prepara il cantiere

Oltre il Colle Non commentato »

Miniere-ZorzoneOltre il Colle – Si parte. Dopo tanti annunci a Oltre il Colle in questi giorni si iniziano a vedere macchinari e mezzi di trasporto che serviranno per i primi lavori alle vecchie miniere. La Edilmac dei fratelli Maccabelli di Gorle, azienda specializzata nella gestione di grandi cave e nella realizzazione di gallerie e pozzi (tra i pozzi realizzati , per esempio, vi sono quelli per l’areazione del tunnel della Manica), staallestendo il cantiere nei pressi delle miniere di Ca’ Pasì. «Da alcuni giorni – spiegano dall’impresa di Gorle – stiamo portando tutto l’occorrente, dai container ai gruppi elettrogeni, per l’allestimento del cantiere. Le prime cose da fare saranno la messa in sicurezza della strada e del ponticello che portano alle gallerie, quindi interventi di pulizia varia. È in corso anche l’autorizzazione per poter sparare all’interno delle miniere.

CONTINUA ARTICOLO »

Corsi di formazione civica, Zogno punta sui giovani

Zogno Non commentato »

zognoZogno – Nella scuola di Zogno è in partenza, fino ad aprile, un progetto di formazione civica dedicato studenti di ogni ordine e grado, ideato dall’amministrazione comunale e dal presidio di polizia locale in collaborazione con l’istituto comprensivo e il Centro scolastico superiore vallare. Complessivamente oltre un migliaio gli utenti suddivisi per livello scolastico e fasce di età, per oltre un centinaio di ore di colloqui guidati da esperti di diverse agenzie formative.

CONTINUA ARTICOLO »

Sedrina: un comitato per la ciclabile Villa d’Almè/ Sedrina/ Zogno

Sedrina Non commentato »

TLlnbN9Sedrina – Da alcune settimane abbiamo costituito un comitato ufficiale al quale partecipano rappresentanti dei Comuni interessati a riprendere in mano il progetto della ciclabile Villa d’Almè – Sedrina – Zogno. Con la collaborazione ufficiale delle varie protezioni civile e antincendio boschivo alle quali si sono aggiunti vari volontari e stiamo operando una prima pulitura grossolana. Il primo obbiettivo è rendere agibile il passaggio ad una commissione di ingegneri della provincia, che possano fare rilievi, misure e quant’altro per predisporre un progetto esecutivo dei lavori. Il progetto dovrà poi essere sezionato per lotti e competenze territoriali e sarà lo strumento sul quale ricercare i finanziamenti necessari. entro la fine dell’inverno o giù di li vorremmo completare la pulizia con la rimozione/distruzione di tutti i rovi e il legname che è stato tagliato, rimozione di tutti (tanti) rifiuti presenti sul sedime ex ferrovia e iniziare una “manutenzione ordinaria” del tracciato.

CONTINUA ARTICOLO »

Cani pastore in gara “Chi li picchia non sa insegnare”

Cusio Non commentato »

Cusio – «Quanto accaduto al passo di Crocedomini è assurdo ed esecrabile. Il legame che si crea tra il pastore e il suo cane da lavoro è ancora più forte di quello tra una persona e un semplice cane da compagnia. E gli alpeggiatori non sono assolutamente così». La condanna, ieri ai Piani dell’Avaro di Cusio – dove si disputava l’11° campionato di cani da pastore – è stata unanime. Del malgaro che a metà luglio, a Breno, nel Bresciano, ha ucciso a bastonate e sassate il suo cane perché divenuto mordace e poco utile al lavoro, quasi non si vuole parlare. Perché un gesto del genere – dicono gli allevatori e alpeggiatori – non fa parte della nostra cultura. Un gesto che però, a Breno, ha convinto il Comune ad annullare la storica gara dedicata proprio ai cani da pastore, manifestazione storica che si svolgeva dal 1988.

CONTINUA ARTICOLO »