Scuola-di-FormaggioValtorta – Uno dei centri caseari più attivi a livello montano, quello di con la sua Latteria Sociale, tra i maggiori produttori di dop e artefice di quel piccolo grande formaggio di nome Agrì, è stato al centro della visita degli studenti del Centro regionale professionale di . Una ventina i ragazzi che hanno assistito con attenzione alle varie fasi di lavorazione del formaggio. «L’istituto punta alla formazione di un operatore agricolo specifico per il settore montano – spiegano la responsabile del Centro professionale Nadia Sicheri e il direttore generale dell’Azienda formazione, Luigi Roffia – ma nel contempo si spazia su tutta la realtà montana». La trasferta a Valtorta è stata organizzata dalla scuola insieme al . «La scelta di Valtorta – precisa il presidente Ivan – è motivata dal fatto che si tratta di una realtà unica, grazie alle ricadute positive sul territorio legate al caseificio e al turismo, mentre il Museo etnografico mantiene vivo il legame col passato».

La comitiva – guidata dai docenti Lucia Papetti e Sara Allegrini – è stata accolta dal maestro casaro e presidente del caseificio Abramo , che ha illustrato ai ragazzi il ciclo di produzione del formaggio, e dal sindaco , secondo cui «la ha bisogno di gente che la conosca a fondo e la sappia promuovere: questa giornata di formazione ha proprio questo obiettivo».

L’Eco di