L’ex albergo Alpino di Roncobello ora Casa vacanze

Roncobello Non commentato »

Roncobello – Nell’Ottocento era una trattoria, il secolo successivo un rinomato albergo e da alcune settimane una casa vacanze. Si tratta dell’albergo Alpino di Roncobello, che ora accoglie nelle sue stanze gruppi di giovani e famiglie in vacanza. Di storia nei locali dell’albergo situato in centro paese ne è passata e a custodirne i ricordi è la famiglia Milesi, che gestisce la struttura. «L’albergo era attivo fino al 2009, poi per motivi di salute di mio padre abbiamo decisodi chiuderlo – spiega Roberta Milesi, che dal 1987 gestiva l’ex albergo con i genitori Giorgio e Rina Bussandri –. Per due anni abbiamo attivato il servizio di affittacamere, ma i risultati non erano ottimi e vedere il mio albergo semidisabitato non mi rendeva serena.

CONTINUA ARTICOLO »

Taragna e fuochi accendono la valle Brembana

-La Valle Brembana Non commentato »

Spettacolo-pirotecnico-San-Pellegrino2Valle Brembana – Un Ferragosto tra fuochi d’artificio, campanari, concerti e sagre a «go go». La Valle Brembana, tra oggi e domenica, sarà un pieno di eventi per chi vorrà trascorrere questi giorni di vacanza in riva al Brembo. San Pellegrino offre oggi le tradizionali «Bancarelle del Forte» da Forte dei Marmi, e dalle 22,30 lo spettacolo piromusicale. Per gli amanti di botti e fuochi colorati in cielo appuntamento anche a Zorzone di Oltre il Colle, alle 22, con gli Amici della Ferrari e la Pro loco. Sempre il centro turistico della Val Serina, propone stasera, alle 21, all’Arena, un concerto- tributo ad Adriano Celentano. Cambiando totalmente genere musicale, sempre in questi giorni, appuntamento con i campanari.

CONTINUA ARTICOLO »

Raccolte viveri triplicate e il cibo resta in valle

-La Valle Brembana Non commentato »

Valle Brembana – Don Stefano Pellegrini parte da un’osservazione. «Se prima si faceva una raccolta viveri all’anno e si mandava a Bergamo, ora ne facciamo 3 o 4 all’anno e restano qui, per le famiglie del territorio ». È dalla consapevolezza che la crisi sta cambiando concretamente la vita di molte famiglie che i vicariati della Valle Brembana oggi lavorano insieme per far tesoro di quello che già esiste e per animare le comunità cristiane attraverso l’informazione, il confronto e l’individuazione di possibili azioni. Quattro vicariati – Branzi- Santa Brigida-San Martino oltre La Goggia, Brembilla-Zogno, San Giovanni Bianco-Sottochiesa, Selvino-Serina –, circa 60 parrocchie, 43 mila residenti. La crisi ha cambiato le cifre nelle tabelle della valle: 4.000 posti di lavoro persi in 12 anni, circa 5.000 persone iscritte alle liste di disoccupazione. «La crisi ha una forte ricaduta sulle comunità – ha detto Giuseppe Miglio dell’Osservatorio diocesano mondo del sociale e del lavoro –. Ognuno nel suo piccolo può impegnarsi a fare qualcosa».

CONTINUA ARTICOLO »

Restaurati i campanili rovinati dal terremoto

Algua, Bracca, Serina Non commentato »

Valle Serina – Sarà il vescovo Francesco Beschi a inaugurare e a benedire domani i campanili delle comunità di Ascensione, Costa Serina e Trafficanti al termine dei lavori di restauro. Sarà una vera festa per le tre parrocchie, guidate dal parroco don Stefano Pellegrini, che celebreranno insieme a monsignor Beschi la conclusione degli interventi sulle tre strutture che si sono svolti nel corso degli ultimi mesi. Quelle che saranno benedette sono le strutture che furono lesionate in seguito al terremoto avvenuto nel maggio 2010 che colpì in modo particolare la zona della Valle Serina. Ad Ascensione è stato oggetto di restauro il campanile della chiesa antica risalente al Quattrocento mentre a Costa Serina e Trafficanti si è intervenuti su quelli della chiesa parrocchiale.

CONTINUA ARTICOLO »