Roncobello – Nell’Ottocento era una trattoria, il secolo successivo un rinomato albergo e da alcune settimane una casa vacanze. Si tratta dell’albergo Alpino di Roncobello, che ora accoglie nelle sue stanze gruppi di giovani e famiglie in vacanza. Di storia nei locali dell’albergo situato in centro paese ne è passata e a custodirne i ricordi è la famiglia Milesi, che gestisce la struttura. «L’albergo era attivo fino al 2009, poi per motivi di salute di mio padre abbiamo decisodi chiuderlo – spiega Roberta Milesi, che dal 1987 gestiva l’ex albergo con i genitori Giorgio e Rina Bussandri –. Per due anni abbiamo attivato il servizio di affittacamere, ma i risultati non erano ottimi e vedere il mio albergo semidisabitato non mi rendeva serena.

Grazie al consiglio di alcuni amici ho quindi deciso di intraprendere la dell’autogestione». L’albergo è quindi una casa per gruppi e famiglie, per far conoscere il territorio e ospitare nuovi volti in paese. «L’accoglienza ce l’ho nel dna e, da subito, ho avuto prenotazioni da Lecco e Brescia e da un gruppo di famiglie toscane – prosegue Milesi –. Credo che anche mio padre, venuto a mancare da poco, sarebbe felice di vedere il nostro albergo abitato da bambini e giovani».

La struttura, accessibile a tutti grazie all’abbattimento delle barriere architettoniche dopo i lavori di restauro nel 2000, è disposta su tre piani. Il piano superiore dispone di otto camere con servizi per una capienza di 23 posti letto. All’esterno, vicino al , si trovano una terrazza e un ampio cortile. Le case vacanza sono un fenomeno abbastanza diffuso in alta valle e l’affluenza è buona lungo tutto il periodo dell’anno. In alta Valle le case sono gestite da o Comuni e si trovano a , Branzi, , , Piazzatorre, Piazzolo e . Per info telefonare allo 0345.84048 o allo 0346.22663.

Eleonora Arizzi – L’Eco di

Alberghi, Ristoranti e Appartamenti RoncobelloFotografie Roncobello
EscursioniManifestazioniCartoline antiche – Scialpinismo Roncobello