La Cms torna tutta in Val Brembana, nuovi sbocchi nel settore ferroviario

-La Valle Brembana Non commentato »

Valle Brembana – Mentre le industrie tendono a scendere dalla Valle Brembana, la Cms vi risale, in un «ritorno» che potenzia l’attuale sede di Zogno dopo un’attesa lunga 17 anni. L’azienda che produce macchine per la lavorazioni di vari materiali è stata fondata nel 1969 da Pietro Aceti, scomparso a gennaio, che da metà degli anni Novanta «sognava» un ampliamento, sull’area ex Falck. Frenato dalla burocrazia e costretto negli spazi, nell’attesa ha aperto a Levate nel 2007 il nuovo stabilimento. Qui a fine 2013 erano occupate 180 persone – contro le 292 di Zogno – impegnate nella produzione di termoformatrici, sistemi di taglio a getto d’acqua Tecnocut e impianti per la lavorazione di vetro, marmo e lapidei. Adesso il «rientro» in valle, con l’accorpamento anche delle attività di Seveso (macchine Balestrini per lavorazione legno, principalmente per elementi sedia e massello), con 20 persone.

CONTINUA ARTICOLO »

Dalla Cms le macchine per i telai Alfa

Zogno Non commentato »

1970-33stradaleZogno – Gli «alfisti» se la ricorderanno senz’altro: prima auto ad avere le portiere ad apertura verticale, l’Alfa Romeo 33 Stradale, prodotta in 18 esemplari, risale a fine anni Sessanta. La nuova Alfa Romeo 4Criprende in parte il suo stile e si può dire che ci sia anche un pezzo di Bergamo in quest’auto sportiva. La Cms di Zogno, che produce centri a controllo numerico per la lavorazione di materiali compositi, plastica, pietra, vetro, legno e metallo, infatti, ha messo a punto macchine per la lavorazione del telaio e della scocca dell’Alfa Romeo 4C, lanciata sul mercato nel 2013.

CONTINUA ARTICOLO »

Zogno farà da diga allo spopolamento

Zogno Non commentato »

Zogno sempre più centro servizi per la valle e «diga» allo spopolamento montano. Negli ultimi anni l’alta Valle Brembana ha visto perdere migliaia di abitanti, a cui, però, ha fatto da contraltare un incremento demografico dei paesi più a valle, soprattutto Zogno e Sedrina. E proprio Zogno, nelle parole del sindaco Giuliano Ghisalberti, si pone nel ruolo di centro servizi vallare, fondamentale per contrastare la «fuga» dalla montagna brembana.

CONTINUA ARTICOLO »

Ritorno di fiamma di Cms per Zogno “Qui le nostre radici”

Zogno Non commentato »

cmsZogno – A volte ritornano. Progetti messi nel cassetto in attesa del momento giusto. Che ora è arrivato. Almeno per la Cms, società che produce centri a controllo numerico per la lavorazione di materiali compositi, plastica, pietra, vetro, legno e metallo, detenuta al 51% dal gruppo riminese Scm e al 49% dalla famiglia Aceti. Dopo che nel 2007, per esigenze di spazio, l’azienda, con quartier generale a Zogno, dove sono occupati 300 dipendenti, ha trasferito parte delle produzioni a Levate (circa 200 i lavoratori), adesso ha deciso di accorpare tutte le attività nel paese della Val Brembana. Da 5.500 metri quadri a 16 mila Per la precisione si tratta di un investimento di circa 10 milioni di euro, che prevede l’ampliamento del sito presente nell’area ex Falck nella zona industriale di Zogno, che passerebbe così dagli attuali 5.500 metri quadrati coperti a 16 mila. A Zogno si trovano altre due sedi (fra cui quella storica) di Cms, che in totale arriverebbe ad occupare una superficie di 24 mila metri quadrati.

CONTINUA ARTICOLO »