Piazzatorre: ancora fermo il piano dell’amministrazione comunale e della società privata «Alta quota»
Il sindaco Arioli: «Problemi giuridici». , l’imprenditore l’ha già individuato da un anno ma, nonostante gli annunci iniziali, non c’è ancora «nero su bianco» davanti al notaio e l’operazione di sviluppo (anche qui con nuove residenze, e ) non riesce a decollare. Ancora al palo, invece, l’operazione di rilancio di Piazzatorre: 50 milioni di investimento, un albergo nell’ex colonia Genovese, circa 300 alloggi al posto dell’ex colonia Opera e in località Tagliata. Manca ancora la firma tra Comune e la società «Alta quota» degli imprenditori Marco Vigani e Massimo Manenti.

Una firma annunciata già a dicembre ma più volte rinviata. «Problemi di natura giuridica – spiega il sindaco Michele Arioli – ma resto fiducioso sulla possibilità, quanto prima, di chiudere l’accordo. Quindi di poter far partire l’operazione ». E riuscire a collegare i comprensori di e Torcola Soliva per il prossimo inverno, principale obiettivo a breve termine dell’intervento.

L’Eco di

Hotel, Alberghi e Appartamenti a Piazzatorre
Fotografie immagini di Piazzatorre