Sabato 28 aprono gli impianti ski di Foppolo

Foppolo Non commentato »

Foppolo – Sabato 28 novembre prende il via la stagione invernale 2015/2016 nel comprensorio sciistico Brembo Ski. Si scierà fino al 03 aprile prossimo. Grazie infatti all’abbassamento delle temperature, nei giorni scorsi sono entrati in funzione, nel comprensorio Brembo Ski San Simone – Foppolo – Carona, i 60 cannoni da neve – fissi e mobili – posizionati da diverse settimane sulle piste IV Baita, Montebello, Cappelletta, Canalino e Vago di Foppolo. I cannoni da neve hanno continuato ininterrottamente a lavorare giorno e notte, ventiquattro ore su ventiquattro, per sopperire alla mancanza di neve naturale con i tecnici concentrati per produrre neve e, a turno, sorvegliando le macchine e il loro continuo riposizionamento. Gli impianti a Foppolo apriranno Sabato 28 e Domenica 29 novembre dalle 08.30 fino alle 16.45 con orario continuato e si potrà sciare sulla pista Montebello oltre che sulla pista Canalino. Una situazione in continua evoluzione, la volontà è naturalmente quella di aprire il maggior numero di impianti e piste man mano le condizioni lo permettano; l’obbiettivo è l’apertura dell’intero comprensorio per l’imminente ponte dell’Immacolata a partire dal 05 dicembre prossimo venturo.

CONTINUA ARTICOLO »

Tutti per uno, cibo per tutti, studenti contro lo spreco

San Pellegrino Terme Non commentato »

San Pellegrino Terme – La lotta allo spreco alimentare ha dato forma al progetto «Tutti per uno, cibo per tutti» elaborato per Expo 2015 dagli studenti dell’Istituto Alberghiero (Ipssar) di San Pellegrino Terme. Da un’idea nata lo scorso anno nella classe IV B si è sviluppato un progetto che ha avuto un’ampia evoluzione allargandosi alle altre classi dell’istituto, raggiungendo altri istituti del territorio e sviluppando importanti collaborazioni con il territorio. Ieri gli studenti hanno potuto presentare il loro lavoro al convegno promosso da Regione Lombardia «L’Abc contro lo spreco alimentare». «L’indirizzo della nostra scuola – spiega la referente del progetto Cristina Rottoli – ci permette di poter parlare di cibo attraverso diversi strumenti. Nel progetto abbiamo intrapreso tante strade, quella dell’informazione, della solidarietà, della ricerca e, naturalmente, non abbiamo trascurato l’aspetto culinario».

CONTINUA ARTICOLO »

Pedaggio per salire ai Piani dell’Avaro

Cusio Non commentato »

Cusio – Da giugno anche la strada che dal Colle della Maddalena di Cusio porta ai Piani dell’Avaro sarà a pagamento: due euro al giorno. Il pedaggio per accedere a una delle aree montane più belle delle Orobie si aggiunge a quello già in vigore dal 2012 sulla Roncobello-Mezzeno e a quello, dal 2013 (in realtà sui parcheggi, non sulla strada) da Plassa di Oltre il Colle (Zambla Alta) fino ai piedi dell’Arera. Ormai sembra inevitabile: per garantire la manutenzione e di alcune strade comunali di montagna, l’unica via pare essere quella del ticket, o «ecopass», comunque lo si voglia definire. L’obiettivo, più che salvaguardare l’ambiente, è di fare cassa proprio per mantenere in uno stato dignitoso queste strade. Così è stato fatto a Roncobello e a Oltre il Colle. Così si appresta a fare il Comune di Cusio. «L’ipotesi era già stata ventilata circa due anni fa – spiega il sindaco Andrea Paleni – ma la popolazione era un po’ scettica. Ora ci si sta rendendo conto che la situazione non è delle più rosee.

CONTINUA ARTICOLO »

MVB in fallimento: 173 dipendenti aderiscono al progetto formativo

Zogno Non commentato »

Zogno – Sono in totale 173 i lavoratori della MVB in procedura fallimentare ad aver aderito al progetto formativo ideato nei mesi scorsi dallo specifico Tavolo provinciale che si sta occupando dell’azienda di Zogno, su iniziativa soprattutto delle organizzazioni sindacali. Autorizzato per decreto e finanziato con 200 mila euro dalla Regione Lombardia il 3 febbraio scorso, il progetto formativo è dunque pronto per partire: martedì 24 febbraio negli uffici provinciali di Borgo Santa Caterina a Bergamo è stato siglato l’accordo di partenariato tra Provincia, Comune di Zogno, la capofila di progetto ABF (Azienda Bergamasca Formazione), i sindacati, Confindustria, Imprese & Territorio e i diversi enti accreditati per l’erogazione della formazione. Lo stabilimento di Zogno è chiuso ormai da 10 mesi, cioè dal maggio 2014: in quel mese i lavoratori MVB erano 310, oggi ne sono rimasti 229.

CONTINUA ARTICOLO »