locandina Mostra Fotografica TITO TERZI-BREMBILLABrembilla – Come ogni anno a a fine Agosto, in concomitanza con la Festa dell’Oratorio, si tiene un’esposizione fotografica a tema, legata al territorio e ai momenti più significativi della storia, tradizioni, personaggi della valle, organizzata dal gruppo amici della storia di . Quest’anno la mostra sarà un omaggio a TITO TERZI, uomo, fotografo e artista, appassionato di e di storia locale, che agli inizi degli anni Novanta ha immortalato con le sue istantanee alcuni dei luoghi e personaggi più significativi della valle. La mostra dal titolo “, le contrade, la gente” ospita più di un centinaio di scatti realizzati da Tito, molti inediti e una parte utilizzati poi come apparato fotografico dei libri su Catremerio e prima, e Brembilla poi, che con il suo prezioso aiuto sono stato pubblicati dal 1992 al 1996.

Questa mostra vuole essere un segno di gratitudine e di riconoscenza a Tito, recentemente venuto a mancare, che con i suoi magnifici scatti ha fatto conoscere e valorizzato la storia e la cultura della val Brembilla. Grazie alle sue si ripercorrono sentieri, si osservano borghi storici, scorci naturalistici e spesso si scoprono volti dediti al lavoro della terra, volti affaticati, ma con la dignità e la fierezza della gente di montagna che Tito riusciva benissimo a rendere immortali. Oggi, in un mondo tecnologico, dove la fotografia è diventata digitale e alla portata di tutti, riguardare una fotografia di Tito significa capire che dietro e davanti l’obiettivo ci sono persone, storie e momenti, che per essere raccontate devono essere prima di tutto capite e poi amate.

La mostra, che si terrà nella sala adiacente alla Chiesa Parrocchiale di Brembilla, sarà visitabile dal 29 agosto al 8 settembre 2013 dal giovedì alla domenica dalle ore 20,30 alle ore 23 e la domenica mattina. Un ringraziamento particolare alla moglie Adele Tavella per la disponibilità e sensibilità e per aver messo a disposizione il folto patrimonio fotografico su Brembilla, presente nell’archivio di Tito ed ancora ancora inedito.

Alessandro Pellegrini – Gruppo Sentieri Brembilla