Orobie – Questa volta i centri di calcolo hanno “centrato” l’obiettivo, nene a Santa Lucia e ciò è stato! Dopo giornate all’insegna di freddo e temperature rigide, a ridosso dello trascorso fine settimana è arrivata la perturbazione atlantica con aria più mite. Il “cuscino” freddo preparato dalle correnti artiche ha creato i presupposti per la nevicata da “addolcimento”, e proprio nella serata di Santa Lucia. La precipitazione nevosa è continuata per la maggior parte di Venerdì 14, con brevi pause, per poi intensificandosi nuovamente andando verso la notte.


La mattina di Sabato 15 le temperature , sia al suolo che in quota, hanno innalzato la a quote collinari, non più fino in pianura. Dopo il passaggio della perturbazione nevosa, tra Lunedì 17 e Martedì 18 un nuovo fronte atlantico attraverserà la Penisola, ma le questa volta saranno escluse dai “giochi” precipitativi. Mercoledì 19 e Giovedì’ 20 Dicembre avremo condizioni discrete, a parte qualche passaggio nuvoloso, ma le temperature rimarranno molto rigide, a causa ’aflusso di venti gelidi orientali. Questa nuova “boccata” gelida potrebbe preparare nuovamente il “terreno” per nuove precipitazioni fino a quote pianeggianti e nuovamente nella giornata di Venerdì 21 Dicembre, specie in serata. A tal proposito vista l’incertezza dei centi previsionali, vi rimando al prossimo mio editoriale.

Porro Fabio, collaboratore Orobie Meteo