– Tradizionale appuntamento di primavera alla trattoria Miniere di , dove stasera si tiene la cerimonia di consegna dei premi degli Amici Gogìs, destinati ogni anno a personaggi vallari e gruppi del territorio. Il nome del gruppo segnala l’appartenenza all’alta Valle : il nome «Gogìs» identifica quanti vivono a monte del «büs de la Gogia», il punto fra Camerata e Lenna in cui le rocce sono particolarmente strapiombanti sul Brembo e formano appunto la cruna di un ago.

In quello che agli inizi era un gruppo di pescatori, prese corpo negli anni ‘80 l’idea del premio «», destinato a persone che abbiano saputo vincere i propri limiti o particolari traumi con coraggio e amore per la vita. Quest’anno il premio andrà a Giacomo Vaglietti, quarantenne di , padre di due bimbi, colpito da una grave malattia. Per lui si è mossa concreta la solidarietà di tanti amici e della gente della valle. Un secondo premio ormai istituzionale per i Gogìs è quello dedicato alla memoria di Egidio , lo scalatore con le stampelle, fondatore del gruppo. Sarà assegnato a , l’alpinista bergamasco fresco reduce dalla conquista, in prima invernale assoluta, del Gasherbrum II in Himalaya.

Nel corso della serata saranno assegnati riconoscimenti a persone che in Valle Brembana hanno lasciato un segno nel campo dello sport, della cultura, delle tradizioni e della valorizzazione turistica. I premi andranno alla Scuola campanaria di Roncobello, agli protagonisti dell’Adunata 2010, ai giovani di «Radio 2.0» di , all’Associazione agricoltori Valle Brembana, agli organizzatori del torneo giovanile di Calcio di Dossena. Un premio speciale anche a Roberto Musati, impiegato per anni al Comune di Roncobello e punto di riferimento per le manifestazioni e le attività del paese.

L’Eco di Bergamo