Sono state 979, in aumento anche i soci. Basilio rieletto presidente. Il 2008 è stato un anno record per l’Avis di . In un contesto di crisi delle donazioni il gruppo , quindi, va in controtendenza con risultati che migliorano ogni anno. I numeri sono stati presentati nel corso dell’ultima assemblea, durante la quale è stato rinnovato anche il direttivo: riconfermati il presidente Basilio , 55 anni, il vice vicario Pietro Rinaldi, il vice Giovanni Facchinetti, i consiglieri Renato Forcella, Ettore Fantini, Fabrizio Salvi e Melania Cortinovis; nuovi eletti sono i consiglieri Martina Pesenti (amministratore), Gloria Carminati (segretaria) Aldo e Giuseppe Previtali. Nel 2008 le donazioni sono state 979 con un incremento di 82 unità rispetto all’anno precedente.

«Dobbiamo ringraziare tutti i donatori per l’impegno profuso» ha detto il presidente Busi. Inoltre, nel 2008, si sono iscritti 55 nuovi donatori, di cui molti giovani, e ora i soci sono 342. «All’assemblea – continua Busi – erano presenti 97 donatori e sono stati consegnati 59 premi, quindi è stato ricordato il dottor Rocco Zanardi, recentemente scomparso e per anni nostro direttore sanitario». Tra i premiati proprio il presidente Busi per 175 donazioni, quindi, con la goccia d’oro per 125 donazioni, Giacomo Masnada e Mario Pellegrini, per 100 donazioni Bruno Carminati, Bruno Frigerio e Stefano Salvi, per 75 donazioni Giulio Carminati, Daniela Galizzi e Fabrizio Salvi.

Ma Avis Brembilla non vuol dire solo donazioni (svoltesi a marzo, giugno, settembre e dicembre) ma anche elettrocardiogrammi e vaccinazioni tutto l’anno, prova del diabete e del colesterolo a luglio, a Brembilla e , e ad agosto a ; vuol dire anche tante attività socioculturali come la presenza alla festa di , alla castagnata di ottobre, alla festa del karate a dicembre, in occasione dell’anniversario della sezione, alla festa per Santa Lucia e nelle festività di Natale e poi ancora pranzo e gita sociale, la terza edizione della camminata non competitiva di giugno e la pulizia del sentiero che da Capreduzzo porta a , in gestione al gruppo da circa una decina di anni.

All’assembla non è mancato anche un cenno ai prossimi lavori di ampliamento della sede: «Stanno per iniziare gli scavi e la costruzione del muro di sostegno – ha detto Busi -. Tra non molto dovremmo avere a disposizione la nuova sala prelievi adiacente alla struttura già esistente e miglioreremo così la funzionalità durante le donazioni. Quando ci saranno i nuovi locali, presumibilmente a giugno, ci sarà molto lavoro da fare, chiediamo quindi un po’ di disponibilità».

L’Eco di

Alberghi, ristoranti e Appartamenti BrembillaFotografie Brembilla
EscursioniManifestazioniCartoline antiche