Isola di Fondra: L’energia elettrica arriva dall’acquedotto

Isola di Fondra Non commentato »

acqua-fondraIsola di Fondra – Porte aperte a Isola di Fondra alla centralina idrica dell’acquedotto nel territorio della Valle di Pietra Quadra. I cittadini e appassionati sono stati accompagnati nella visita alla centralina di proprietà comunale. Una struttura senza nessun impatto ambientale, con l’acqua utilizzata per far girare la turbina che torna subito nelle condotte dell’acquedotto. La turbina è stata installata a monte del bacino di accumulo, prende l’acqua dall’acquedotto rilasciandola di nuovo nelle tubazioni e poco distante è stata realizzata la cabina dell’azienda Enel, alla quale sarà ceduta la produzione elettrica.

CONTINUA ARTICOLO »

Piazzatorre alle urne, sarà ancora fotofinish?

Piazzatorre Non commentato »

Piazzatorre – Le ultime furono elezioni thrilling: otto voti di scarto per decretare la lista vincente. Quelle del 2004, se possibile, lo furono ancora di più: primo turno finito con lo stesso numero di preferenze e un ballottaggio da cardiopalmo. Le tornate elettorali, a Piazzatorre, si giocano sempre sul filo di una lama. Come nel 2009, anche quest’anno la sfida sarà fra due gruppi. Da una parte quello della maggioranza uscente, col sindaco Michele Arioli che fa un passo indietro – per impegni lavorativi – e lascia spazio a Valeriano Bianchi, artigiano edile di 53 anni già assessore fra la metà degli anni Ottanta e la metà dei Novanta. Dall’altra troviamo la lista guidata da Luca Arioli, proprietario dell’albergo Piazzatorre e amministratore fra il 2004 e il 2009 (vicesindaco per un anno e mezzo e poi consigliere). Qui la riserva è stata sciolta da pochissimi giorni, anche se Arioli non aveva mai escluso il proprio nome.

CONTINUA ARTICOLO »

Carona, tre liste per 350 abitanti

Carona Non commentato »

madonna_del_rosarioCarona – Tre liste nella corsa alle elezioni per 350 abitanti. È così che si presenta il comune di Carona, in alta Valle Brembana, all’appuntamento elettorale di fine maggio. È evidente che la passione per la politica del paese non manchi, eppure la situazione nasconde alcune divergenze. Non più di quindici giorni fa, infatti, il vicesindaco Mauro Arioli ha rassegnato le dimissioni. Motivo: una frattura con il primo cittadino, Giovanni Alberto Bianchi, proprio sulla questione delle imminenti votazioni. Il risultato è che la maggioranza si è divisa e i candidati per le amministrative saranno tre: il sindaco uscente Bianchi con la lista «Uniti per Carona», Franco Musati, appoggiato dal capogruppo di minoranza Federico Paganoni con la lista «Lavoriamo per Carona », e Arioli, con una sua squadra e la lista «Credere in Carona». Un passo indietro Alla base del passo indietro di Arioli c’è il coinvolgimento, da parte di Bianchi, di Tarcisio Migliorini, sindaco di Carona dal 2004 al 2009.

CONTINUA ARTICOLO »

Sedrina, rincorsa con proteste per fonderia e nuova centrale

Sedrina Non commentato »

Sedrina – No a una nuova centrale a biomassa e a una fonderia di alluminio a Sedrina. La posizione è stata di recente espressa dalla minoranza della Lega in un’assemblea pubblica, a cui hanno preso parte una settantina di persone. Il Consiglio comunale, infatti, in una delle ultime sedute prima del voto, aveva approvato – con il solo sì della maggioranza guidata dal sindaco Agostino Lenisa – un atto integrativo del contratto di acquisizione di Scs, la «Servizi comunali Sedrina», al 100% del Comune (proprietari anche della centrale a biomassa e per il teleriscaldamento) da parte di «Al Project», società con sede a Zogno. Nuovo documento che prevederebbe, tra l’altro, la trasformazione in industriale dell’area Busi (ex Tail/Mlb) e l’introduzione di nuovi materiali da bruciare alla centrale a biomassa.

CONTINUA ARTICOLO »