Piazzatorre – Le ultime furono elezioni thrilling: otto voti di scarto per decretare la lista vincente. Quelle del 2004, se possibile, lo furono ancora di più: primo turno finito con lo stesso numero di preferenze e un ballottaggio da cardiopalmo. Le tornate elettorali, a , si giocano sempre sul filo di una lama. Come nel 2009, anche quest’anno la sfida sarà fra due gruppi. Da una parte quello della maggioranza uscente, col sindaco Michele Arioli che fa un passo indietro – per impegni lavorativi – e lascia spazio a Valeriano Bianchi, artigiano edile di 53 anni già assessore fra la metà degli anni Ottanta e la metà dei Novanta. Dall’altra troviamo la lista guidata da Luca Arioli, proprietario dell’albergo e amministratore fra il 2004 e il 2009 (vicesindaco per un anno e mezzo e poi consigliere). Qui la riserva è stata sciolta da pochissimi giorni, anche se Arioli non aveva mai escluso il proprio nome.

La sfida più grande per il paese, ora che gli impianti di risalita sono stati acquistati dal Comune e sono gestiti da Itb (Imprese turistiche barziesi), riguarda proprio il turismo. «Il successo ottenuto lo scorso anno è stato importante, bisogna continuare su questa strada: stabilizzare la situazione delle sapendo di poter contare su una società affidabile – è il commento di Michele Arioli che, se eletto, sarà vicesindaco –. L’apertura del comprensorio ha permesso a diverse persone di lavorare in paese.

Alberto Marzocchi – L’Eco di Bergamo

Alberghi, pizzerie, ristoranti, appartamenti a Piazzatorre
Fotografie immagini di Piazzatorre
Escursioni sui sentieri di Piazzatorre
Manifestazioni a Piazzatorre in media Valle Brembana
Sciare a Piazzatorre sulle Torcole