Valle Brembana, meno hotel e più bed and breakfast

-La Valle Brembana Non commentato »

casa-marinellaValle Brembana – Sempre meno alberghi e sempre più bed and breakfast. La ricettività in Val Brembana cambia. In crisi da tempo l’ospitalità alberghiera (che potrebbe però ricevere un impulso dalle nuove terme di San Pellegrino, dal prossimo dicembre) negli ultimi anni sono cresciute le formule di «letto e prima colazione», i «B&b», per i quali spesso bastano una stanza e poco più. Dal 2000 a oggi gli hotel brembani sono scesi da 68 a 50 mentre i «B&b» sono saliti a 14 in pochissimi anni: si trovano da Sedrina fino all’alta valle, in Val Serina e in Val Brembilla (a secco, per ora, la Valle Taleggio, dove c’è però la formula similare della «Baita and breakfast»). Gli ultimi, in ordine cronologico, ad aprire i battenti, sono stati il «B&b» di Lepreno di Serina «Del buon tempo antico» e il «Marinella » di Lenna. Contino Cavagna, 45 anni, gestisce – alla terza generazione – il bar, pizzeria, trattoria Alpino a Lepreno.

CONTINUA ARTICOLO »

Orobie Ski: anche in Val Brembana un pienone mai visto

-La Valle Brembana Non commentato »

Valle Brembana – Affluenza delle grandi occasioni sui comprensori sciistici dell’alta Valle Brembana, almeno a giudicare dai numeri registrati. Circa settemila le presenze per le piste di Valtorta-Piani di Bobbio, hanno superato gli ottomila skipass registrati invece sul comprensorio Brembo Ski, con un picco di presenze a San Simone. «Neve abbondante, bel tempo e impianti perfettamente funzionanti hanno reso possibile il tutto esaurito sulle nostre piste – dice Danilo Scaioli direttore degli impianti di sci Valtorta-Piani di Bobbio –. Siamo soddisfatti per le presenze, la nostra proposta piace a tanti sportivi». «Villeggianti, turisti e tanti amanti della neve hanno scelto per la giornata dell’Epifania il nostro comprensorio – spiegano dagli uffici Brembo Ski –.

CONTINUA ARTICOLO »

Salvarizza stamane in festa: arrivano i ciclisti

San Pellegrino Terme Non commentato »

San Pellegrino Terme – È in festa questa mattina la contrada di Salvarizza, sopra Santa Croce, posizione incantevole e un pugno di case per circa quindici abitanti. Salvarizza si trova lungo la strada che conduce alla frazione Lepreno e quindi in Val Serina. Una festa ciclistica: per il terzo anno arriva nella contrada di San Pellegrino un folto plotone di ciclisti, capitanati dal team Cicli Pesenti di Bergamo, con il gruppo sportivo della Banca Popolare di Bergamo e la Isolmant di Villa d’Almè. Ma all’appuntamento non mancheranno anche altri ciclisti. Arrivano dopo una salita non proibitiva, ma certamente affamati.

CONTINUA ARTICOLO »

Bonaldi, una rivincita mondiale

-La Valle Brembana Non commentato »

Valle Brembana – È possibile almeno ogni tanto confutare l’antico adagio per cui «nessuno è profeta in patria »? Si, è possibile, lo ha dimostrato ieri Sergio Bonaldi vincendo alla grande la prova in salita della seconda giornata di gare della tappa brembana del circuito di Coppa del mondo di skiroll. Lo ha dimostrato possibile la formazione azzurra che ha fatto suo, nella categoria senior maschile, l’intero podio e la five top: cinque italiani ai primi cinque posti di classifica. In prima evidenza la senior maschile, quasi certamente per la presenza nella lista di partenza del serinese detentore della Coppa del mondo 2013 di sci nordico sulle lunghe distanze. Pronti via da Branzi, oltre 12 km di gara con 700 mt di dislivello su per la strada provinciale che porta a Foppolo. Sabato nella individuale di Lenna Sergio Bonaldi si era dovuto accontentare – per modo di dire – del quinto posto e proprio non aveva digerito tale piazzamento.

CONTINUA ARTICOLO »