Deceduto Mario Merelli, precipitato durante la discesa di Punta Scais, a circa 2.300 metri di altezza. Mario Merelli, 50 anni, uno dei più importanti protagonisti italiani delle scalate sugli Ottomila, è deceduto questa mattina alle 8.00 nel canale centrale della Punta Scais nelle Orobie bergamasche. Secondo le primissime informazioni, pare che una scarica di sassi si sia staccata dalla colpendolo in pieno. Lo ha reso noto il 118 che ha ricevuto la richiesta di intervento intorno alle 8 e ha recuperato con l’elisoccorso il corpo di Merelli e il suo compagno di scalata Paolo ex presidente C.A.I. di Bergamo, rimasto incolume.

Appassionato di montagna, è stato avviato alla montagna del padre Patrizio Merelli, guida alpina. Nei 20 anni di carriera ha effettuato numerose ascensioni sulle principali italiane ed europee, con anche importanti spedizioni extraeuropee. Tra gli ottomila conquistati: Everest 2 volte, Makalu, Kangchenjunga, Shisha Pangma, Annapurna, Broad Peak, Gasherbrum I, Lhotse, Cho Oyu, Dhaulagiri.