Serina – Anziché andare in vacanza al mare sono saliti in . E non da escursionisti, ma come alpeggiatori nelle malghe della Valle . Patrick Bonzi, Roberto Tiraboschi, Michel Carrara, Valeria Carrara, Mauro Carrara, Filippo , Paola Faggioli ed Alex Tiraboschi sono giovanissimi – hanno tra i dieci e i 14 anni – ma hanno scelto di trascorrere ben tre mesi in malga alla scoperta del mondo agricolo di .

Alcuni di loro appartengono a famiglie conduttrici di aziende zootecniche, altri pur non essendo di estrazione contadina hanno scelto di avvicinarsi a questa nuova esperienza.

Al gruppo, in occasione di un convegno svoltosi nei giorni scorsi a con la promozione del Comune, dell’Associazione manifestazioni agricole e zootecniche di , della e di «», è stato consegnato un premio. Riconoscimento attribuito anche ad altri ragazzi ancora impegnati in alpeggio al momento della premiazione. «Sapevamo che cosa ci aspettava perché già nel passato eravamo stati in alpeggio – hanno affermato i più collaudati nel gruppo di giovani alpeggiatori – e ci saremo sicuramente anche il prossimo anno». «Qualche timore lo abbiamo avuto i primi giorni – hanno invece osservato i neofiti – ma ci siamo ben presto abituati e torneremo lassù il prossimo anno».

«Il futuro, i giovani»
Il momento della consegna dei premi ai ragazzi è stato il più saliente del convegno propedeutico alla tradizionale Mostra zootecnica, che si è tenuta il 21 settembre. «Per il futuro del settore primario – hanno concordato Lorenzo Bazzana, responsabile nazionale del Servizio tecnico della Coldiretti, e Paolo Baccolo, direttore generale del Settore agricoltura della – i giovani sono indispensabili». Un concetto sottolineato anche dagli altri relatori che hanno portato il loro contributo al convegno.

La serata, a cui ha partecipato una folta rappresentanza del mondo rurale, era intitolata: «Voglia di agricoltura: valore e sapore dell’agricoltura in montagna». L’attenzione si è concentrata sulle produzioni agrarie della montagna con i loro riflessi su altri aspetti della vita montana. Il convegno è stato aperto dal saluto di , vicesindaco di Serina e vicepresidente della di Valle Brembana, e da Franco Locatelli, presidente dell’Associazione manifestazioni agricole e zootecniche di Valle Serina.

Hanno fatto seguito le relazioni tecniche di Bazzana (sulla tutela e la valorizzazione della produzione agricola italiana) e Baccolo (le azioni della Regione a sostegno del settore), a cui sono seguiti gli interventi del consigliere regionale Giosuè Frosio, dell’assessore comunitario Orfeo Damiani e dell’assessore provinciale Enrico Piccinelli. Ha chiuso i lavori, quale voce degli operatori del settore, il presidente della Coldiretti provinciale Giancarlo Colombi, il quale ha sottolineato che l’agricoltore deve essere imprenditore e saper essere protagonista vedendosi riconoscere tale ruolo. Alla serata erano presenti anche Giovanni Giudici, presidente dell’Associazione provinciale allevatori, e numerosi sindaci ed amministratori della Valle Brembana.

Sergio Tiraboschi – L’Eco di Bergamo

Le immagini del Convegno e della premiazione dei giovani alpeggiatori

Hotel, Alberghi e Appartamenti SerinaFotografie Serina
Escursioni a SerinaManifestazioni ed eventiCartoline antiche di Serina