Festa del Ritorno a TaleggioPremiati alla «Festa del ritorno». Tra loro due giovani sorelle. Le sorelle Karin e Fabrizia Carminati di Blello, quindi Sergio Vitali di Olda e Francesco Antonio Locatelli di Sottochiesa: la «Festa del ritorno» dagli alpeggi, che inizia domani a Taleggio, sarà soprattutto dedicata a loro. Sono gli allevatori che i Comuni di Vedeseta e Taleggio premieranno domenica sera, un po’ a nome di tutti gli agricoltori della valle Taleggio. Karin, 19 anni e Fabrizia, 21, insieme al padre Maurilio, fanno le allevatrici e trascorrono l’estate alla Piazza d’Alben, in Val Taleggio, con una mandria di 200 vacche.

«È da quando siamo bambine che accudiamo il bestiame – dice Karin –. In famiglia, tra fratelli e sorelle, siamo sei. Io e Fabrizia siamo le più grandi e ormai ci stiamo dedicando solo a questo lavoro». Ed è proprio per questa scelta di vita che le due giovani allevatrici verranno premiate nel corso della nona edizione della festa, che ogni anno si propone di dare un riconoscimento a quanti, con passione, continuano un lavoro di sacrifici e oggi sempre meno diffuso. Ma domani sera saranno premiati anche tre cittadini benemeriti che hanno portato il nome della Valle per il mondo: sono la scrittrice per bambini e poetessa Giuseppinamaria (Giusy) Quarenghi, lo sportivo paraolimpionico Ermenegildo (Gildo) Arnoldi e l’artista-scultore Pietro Arnoldi.

«Al centro della festa – spiega il sindaco di Taleggio Alberto Mazzoleni – ci saranno le nostre tradizionali specialità casearie (Taleggio e Strachitunt) e gli alpeggiatori. La novità, invece, sarà rappresentata dagli animatori ecomuseali, ovvero le guide uscite dal corso della Camera di commercio. Col loro entusiasmo stanno contribuendo in modo decisivo perché anche la popolazione partecipi al percorso dello sviluppo ecomuseale». L’altro importante appuntamento sarà domenica, alle 16, col convegno durante il quale, tra l’altro, sarà presentata la cosiddetta «Mappa di comunità» con la richiesta alla popolazione di collaborare per l’integrazione delle informazioni.

Sarà esposto anche il progetto che dovrebbe portare alla creazione, entro il 2009-2010, di un cosiddetto «distretto culturale» denominato «Paesaggio dei tetti neri», per tentare di recuperare le baite coi tetti in piöde delle valli Taleggio, Brembilla e Imagna

Silvia Salvi – L’Eco di Bergamo

PROGRAMMA FESTA DEL RITORNO A TALEGGIO

Alberghi, Ristoranti e Appartamenti a TaleggioFotografie, immagini di Taleggio
Escursioni a TaleggioManifestazioni ed eventiCartoline antiche di TaleggioScialpinismo