Nature, Art & Habitat in Valtaleggio

Taleggio Non commentato »

foto credit_Mick Dalrymple_NAHR group 2015Taleggio – Nella verde cornice della Val Taleggio (BG), ha preso avvio da pochi giorni Nature, Art & Habitat (NAHR), programma di residenza estivo che raduna una decina di ricercatori multidisciplinari da tutto il mondo invitati all’osservazione, all’analisi, all’emulazione della natura. Il progetto di studio dedicato alla biodiversità dei luoghi trova il suo fondamento nell’immersione nella natura montana quale fonte di ispirazione creativa e si propone come modello eco-sistemico di ricerca e attività culturali capaci di rivelare il forte legame tra gli organismi viventi (essere umani, specie vegetali e animali) e lo sviluppo di principi sostenibili per una convivenza più resiliente. Gli obiettivi dell’iniziativa includono inoltre quello di stabilire un contatto diretto con le comunità locali, di attivare collaborazioni e di stabilire nuove relazioni partecipative e imprenditoriali attraverso l’ideazione di progetti bio-ispirati capaci di calamitare attenzione globale sia grazie alla partecipazione internazionale che alla sua divulgazione online.

Ideatrice del programma è l’arch. Ilaria Mazzoleni residente da circa 20 anni negli Stati Uniti e docente di biomimetica presso il Southern California Institute of Architecture (SCI-Arc) di Los Angeles: facendo spesso ritorno nella sua valle di origine e intuendo il vigore delle risorse naturali ha pensato di orientare la propria passione ed esperienza alla valorizzazione dei territori montani locali.

 

CONTINUA ARTICOLO »

Baite e formai in Valtaleggio, così si può rinascere

-La Valle Brembana Non commentato »

Presentazione-Libro-Taleggio3Val Taleggio – Un passato millenario fatto di baite e formaggio. Quello poi diventato famoso, prodotto (ahimè anche fuori dalla sua terra) ed esportato in tutto il mondo. E un futuro che, per risollevare una nobile terra decaduta, guarda ancora al passato. Mille anni di storia della Valle Taleggio, un tempo considerata la «piccola Svizzera della Bergamasca », sono raccontati nel nuovo libro di Arrigo Arrigoni, ex sindaco di Vedeseta, presentato recentemente nella sala polivalente di Vedeseta, realizzato dai Comuni di Taleggio e Vedeseta e dall’Ecomuseo.

CONTINUA ARTICOLO »

Partigiana torturata, 90 anni di lotta

-La Valle Brembana Non commentato »

Schiaffi, insulti e minacce per minuti e minuti. E poi quel terribile «gioco»: sparare tentando di avvicinarsi il più possibile al corpo del prigioniero, ma senza colpirlo. Una tortura, psicologica e fisica, alla quale lei, Piera Vitali, conosciuta come la «Biondina della Val Taleggio», resistette. Partigiana appena ventenne, non rivelò nomi e piani dell’86ª brigata Garibaldi. Oggi è ancora qui, a raccontare con una lucidità straordinaria quei momenti e una vita divenuta quasi leggendaria. Domani Piera Vitali, originaria di Sottochiesa di Taleggio, ora residente a San Giovanni Bianco, compirà 90 anni. La sua è stata una vita segnata da quegli anni della Seconda guerra mondiale, quando, ancora giovanissima, si mise al servizio della Resistenza, facendo la staffetta tra le squadre partigiane, in Val Taleggio e Valsassina.

CONTINUA ARTICOLO »

Torna la sagra dello Strachitunt con balli, giochi e sapori tipici

Taleggio Non commentato »

Val Taleggio – Torna in Val Taleggio la sagra dello Strachitunt che quest’anno spegne 9 candeline e si avvicina ai due lustri. La manifestazione si terrà domani a Pizzino di Taleggio, con un’anteprima con le comunità di Blello, Gerosa, Taleggio e Vedeseta stasera alle 21: caldarroste, vin brulé, musica e balli con dj Vale. Domani alle 10 Messa e alle 11 aperitivo con Strachitunt dop e Ragusano dop. Più tardi, alle12,15, il pranzo: tra le portate raviolo allo Strachitunt, salamella e farina di mais, polenta taragna, salamelle e taglieri misti a base di Strachitunt, Taleggio, Ragusano, tutti i prodotti ottenuti con materie prime provenienti del tutto o in prevalenza dalla valle.

CONTINUA ARTICOLO »