Gerosa – Da venerdì mattina la comunale che unisce e è chiusa per . Lo smottamento, circa 250 metri cubi di materiale, si è verificato in località Salogna, nelle vicinanze di Gerosa. La strada che collega le Valli Brembilla e con la Imagna è quindi chiusa al traffico. Ad accorgersi della un automobilista che passava venerdì mattina. «Lunedì (domani per chi legge, ndr) – spiega il sindaco di Gerosa Pierangelo Monzani – provvederemo ai lavori di messa in . Buona parte del materiale franato è stato fermato dal muro che delimita la strada, ma parte dei sassi sono finiti sulla carreggiata. Quindi abbiamo preferito sbarrare completamente il passaggio. Per i lavori abbiamo chiesto aiuto alla Regione, ma ci hanno detto che dobbiamo provvedere noi».

È una strada, peraltro, che ufficialmente non è mai stata aperta perché mai collaudata. Seppure asfaltata, di fatto non sarebbe transitabile perché non completata: dal 1985 è in vigore un’ordinanza del Comune di Gerosa che vieta la circolazione, seppure non vi siano sbarre o cancelli che impediscano fisicamente il passaggio. E, quindi, le auto spesso ci passano ugualmente. Lunga 2,6 chilometri, oltre a consentire il collegamento del capoluogo con alcune frazioni, unisce le Valli Brembilla e Taleggio con la Valle Imagna, passando per Berbenno. Ancora oggi alcuni punti mancano di barriere e nella zona di Blello il tracciato è stretto e manca di visibilità. Inoltre il tratto vicino a Gerosa ha un asfalto malmesso. Per metterla in sicurezza e aprirla ufficialmente al traffico servirebbero 500 mila euro.

Silvia Salvi – L’Eco di