Basta ingorghi e dietrofront. La nuova strada in progettazione per la frazione Frasnadello toglierà anche un po’ di disagi dal quartiere di Piazzo Basso. Oggi, infatti, gli abitanti di Frasnadello, frazione montana di San Pellegrino Terme  sul versante sinistro della , per arrivare a casa devono utilizzare la strada che attraversa il quartiere di Piazzo, nella zona bassa del paese. Una strada, nel suo tratto iniziale, particolarmente stretta, con alcune curve cieche. «In alcuni tratti – dice l’assessore ai Lavori pubblici Franco Nicolosi – due auto che si incrociano non riescono a proseguire perché la strada è troppo stretta. Una delle due auto deve tornare indietro».

Le richieste da Piazzo
«La nuova strada per Frasnadello, quindi – continua Nicolosi – oltre a servire gli abitanti della frazione, contribuirà anche a eliminare alcuni disagi ai residenti di Piazzo Basso. Soprattutto da loro, infatti, da tempo arriva la richiesta di una nuova strada per Frasnadello». Percorso per il quale il Comune ha già realizzato il : il tracciato partirà nella zona della piscina comunale, in via Pregalleno (vicino ai parcheggi) per salire, con una pendenza media tra il 10-12%, verso le nuove residenze della Val Cumina. Dopo alcuni tornanti e 750 metri di percorso il tracciato si ricollegherà all’attuale strada per Frasnadello. «Per il nuovo tracciato – prosegue l’assessore ai Lavori pubblici di San – sarà utilizzata una strada già esistente che raggiunge alcune case poco a monte della piscina. La carreggiata sarà allargata a 5,80 metri».

Le nuove case in Val Cumina
La strada, oltre allo storico borgo di Frasnadello, consentirà di raggiungere anche le nuove residenze realizzate recentemente in Val Cumina. Dalla nuova via si potrà arrivare pure a Galizia; quest’ultima località, però, resterà più facilmente raggiungibile ancora da Piazzo. Più difficile stabilire i tempi di realizzazione dell’opera. «Il nuovo percorso sorgerà su terreni privati – conclude Nicolosi – quindi saranno necessari degli espropri. Nel bilancio di quest’anno abbiamo inserito 900 mila euro. Siamo alla progettazione preliminare, quindi servono ancora progettazione definitiva ed esecutiva. Poi i lavori».

Giovanni Ghisalberti – L’Eco di

Hotel, Alberghi e Appartamenti San Pellegrino TermeFotografie San Pellegrino Terme
EscursioniManifestazioniI Tesori del LibertyCartoline antiche