Averara, dove il sindaco spala la neve

Averara Non commentato »

Averara – La montagna nel tempo si è andata spopolando, così chi vive e conosce quei territori non può che constatare una crescente difficoltà a prendersene cura, anche nelle piccole cose. Ad Averara, però, non ci si dà per vinti: per mettere un freno al rimboschimento dei prati attorno al paese, per esempio, l’amministrazione guidata dal sindaco Mauro Egman ha assoldato (a costo zero) degli «operatori» di tutto rispetto: gli asinelli prestati da un’azienda agricola della zona. «Siamo partiti lo scorso anno: gli asini sono stati portati nei prati, poi dei volontari passano più volte al giorno per accudirli e controllare che sia tutto a posto», spiega Egman. L’esperimento è riuscito, e quest’anno a maggio si riparte.

CONTINUA ARTICOLO »

Export verso il Giappone delle erbe di Averara

Averara Non commentato »

 

Soluna

Averara – L’Italia risulta essere nel 2013 il Paese europeo che ha avuto l’incremento percentuale più alto nell’export verso il Giappone. Secondo le statistiche doganali del Paese del Sol Levante, l’anno scorso si è chiuso con esportazioni record dall’Italia verso il Giappone per 930,8 miliardi di yen, con un progresso del 21,8%. Nello scambio commerciale, il Giappone ha invece esportato verso l’Italia beni per 319,3 miliardi di yen, con un incremento del 9,3%.

CONTINUA ARTICOLO »

Alpini anche dal mare al Passo San Marco

Averara Non commentato »

Alpini-Passo-San-Marco34Passo San Marco – Mille penne nere e forse più, con loro gli amici e tanti escursionisti provenienti da tutta la Bergamasca e dalla Valtellina – ma pure dalla provincia di Savona e dal Veneto – si sono ritrovati per l’annuale raduno degli alpini al Passo San Marco. E questo dà la misura di quanto sia cresciuta la manifestazione, ideata quasi 40 anni fa dai gruppi alpini di Averara e Albaredo (Sondrio), che è ormai diventata un irrinunciabile appuntamento del mondo scarpone. Delle prime edizioni dell’incontro intervallivo furono protagonisti gli alpini dell’Alta Valle Brembana e delle Valli valtellinesi del Bitto, tutto sommato una partecipazione piuttosto contenuta che via via, semplicemente con il passaparola essendo la promozione assolutamente ridotta ai minimi termini, è diventata grande. Irresistibile il richiamo del Passo San Marco, a quasi 2.000 metri di quota lungo la catena montuosa delle Orobie tra le Alte valli bergamasche e valtellinesi, al cospetto delle Alpi Retiche: un ambiente naturale di altissimo fascino.

CONTINUA ARTICOLO »

Parroco dal ’75 ad Averara, oggi il grazie della comunità

Averara Non commentato »

Averara – Sacerdote da 60 anni, di cui 38 come parroco di Averara. È monsignor Lorenzo Grigis, 84 anni, che oggi festeggerà il suo anniversario di ordinazione sacerdotale. Le comunità parrocchiali si stringeranno attorno al prevosto per ringraziarlo del suo operato. Alle 20, la Messa e la processione del Corpus Domini. Seguirà un buffet. Di recente monsignor Grigis ha presentato le dimissioni da parroco per motivi di salute, ma continua a risiedere nella canonica di Averara. In attesa che sia nominato il nuovo parroco, don Alessandro Beghini, vicario locale, ricopre il ruolo di amministratore parrocchiale. «Don Lorenzo – spiega don Beghini – è una figura che tutti conoscono in alta Valle, soprattutto per la sua passione per l’arte e perché è stato, fino a due anni fa, il responsabile instancabile e devoto del bollettino “L’Alta Valle Brembana”».

CONTINUA ARTICOLO »