San Pellegrino Terme – Si disputerà a San , dal 10 al 13 maggio prossimi, la final four del Campionato nazionale primavera di calcio femminile (torneo under 20 per squadre di serie A e B). Ieri, in Provincia, si è tenuta la presentazione dell’iniziativa che verrà seguita, almeno per la finale, anche da Raisport. Alla conferenza erano presenti Alessandro Cottini, assessore provinciale alla Caccia e sport, la divisione calcio femminile con il presidente Giancarlo Padovan, il vicepresidente vicario Andrea Coppo, il segretario Patrizia Recandio e il responsabile ufficio stampa Andrea Polidori, l’assessore allo Sport e Turismo del Comune di San Fabio Sonzogni, il presidente della Valle Brembana , il vicepresidente del Consorzio del Bacino imbrifero montano (Bim) Giorgio , il presidente dell’Unione sportiva San Pellegrino Silvano con il presidente della sezione calcio Fabio Gervasoni e il direttore sportivo della sezione calcio Stefano Tassis.

«Voglio sottolineare come il progetto nasca da una proficua unione di intenti – ha detto Gherardi –. La volontà è quella di aprirci al di fuori del territorio locale, investendo in eccellenza e qualità. Il ringraziamento, oltre a tutti i coinvolti, va alla federazione per averci scelto». Partito come esperimento il campionato è diventato il fiore all’occhiello del calcio giovanile femminile. «Ringrazio tutti i protagonisti che hanno permesso la realizzazione di questo evento» ha dichiarato il presidente della Divisione calcio femminile Padovan. «Il mio apprezzamento è duplice – ha detto Cottini –. Primo per il coinvolgimento dei giovani, secondo per aver scelto la nostra provincia».

Ha concluso il presidente della Comunità montana Mazzoleni: «La Valle Brembana ha un grande passato e speriamo anche un grande futuro sportivo. Non potevamo che appoggiare questa iniziativa, ricordando e apprezzando, anche in riferimento ad altri progetti che stiamo seguendo, l’importante valore di promozione sociale che riveste lo sport per i nostri giovani».

L’Eco di Bergamo