Ennesima , lunedì sera, sulla strada intercomunale che collega Bracca con di , una via di comunicazione tanto importante quanto martoriata, negli ultimi anni, da continui smottamenti. L’ultimo verso le 20 di lunedì, a causa anche delle recenti piogge. Alcuni massi si sono staccati dalla parete rocciosa, a circa 50 metri dal bivio che da porta alla frazione Zubioni. E da lunedì sera la strada è chiusa al traffico.

Scatta l’allarme
«Della frana – spiega il sindaco Marco Muttoni – se n’è accorto il mio assessore ai Lavori pubblici O’Brian Lazzaroni mentre, dopo aver terminato la Giunta, stava tornando a casa a Pregaroldi. I sassi hanno raggiunto la strada e abbiamo subito provveduto alla chiusura. Il pericolo, però, si trova soprattutto a monte. Ci sono, infatti, altri pezzi di roccia che potrebbero staccarsi». Il sindaco ha quindi chiamato la Sede territoriale della Regione a Bergamo (ex Genio civile) chiedendo un sopralluogo, avvenuto ieri mattina con il geologo Mauro Fenice. «Abbiamo disposto un intervento di somma urgenza per 30 mila euro di spesa – spiega Fenice – perché c’è ancora il rischio di un distacco di sassi. Sulla strada ne sono arrivati due di mezzo metro cubo mentre altri, di dimensioni maggiori, sono stati fermati dalle reti posizionate da diversi anni. Il pericolo, comunque, rimane. Sulla parete rocciosa c’è il segno di una fessura. Se la roccia dovesse staccarsi, potrebbe arrivare tutto sulla strada».

Da qui l’intervento di bonifica, iniziato ieri mattina, e affidato all’impresa «Ghisalberti Felice» di Zogno. «Dopo la pulizia della carreggiata – continua Fenice – si provvederà al taglio degli alberi sulla sommità della scarpata quindi alla bonifica e alla posa di nuove reti paramassi». «Dal versante montuoso – aggiunge il sindaco – potrebbero staccarsi ancora rocce e piante. Ringraziamo l’ex Genio civile per la prontezza dell’intervento».

Stop per una settimana
La strada, per consentire i lavori di messa in sicurezza, quindi, dovrebbe restare chiusa almeno una settimana. I disagi maggiori saranno per i circa cento abitanti delle frazioni Zubioni, Pregaroldi e Fieno, poste appunto lungo la strada intercomunale per Spino al Brembo di Zogno e, in particolare, per la decina di bambini che frequentano la scuola elementare e l’asilo di Bracca.

Scuolabus ad Ambria
Fino alla conclusione dei lavori di bonifica e alla riapertura della strada lo scuolabus dovrà percorrere il tragitto che passa da Spino al Brembo e Ambria di Zogno, per circa cinque chilometri. E lo scuolabus partirà qualche minuto prima. La frana di lunedì sera, peraltro, è solo l’ultima di una serie di smottamenti che negli ultimi anni hanno interessato la strada che da Bracca porta a Spino, percorso particolarmente importante anche come alternativa alla strada degli Orridi di Bracca, anch’essa soggetta negli ultimi anni a frane e chiusure.

Giovanni Ghisalberti – L’Eco di Bergamo

Agriturismo, Bed and Breakfast, appartamenti a Bracca
Fotografie immagini di Bracca
Escursioni sui sentieri di BraccaManifestazioni ed eventi a Bracca