Zogno – Invito alla scoperta delle grotte : da marzo, infatti, a prenderà il via un corso di introduzione alla speleologia organizzato dall’assessorato alla Cultura e dal Gruppo speleologico «». A presentare l’iniziativa, che va nella direzione di supportare il turismo vallare, sono l’assessore alla Cultura, Angelo Curnis, e Nevio Basezzi, presidente del Gruppo speleologico che gestisce le visite alle «». «La Valle Brembana ha una struttura carsica di grande interesse – dicono Curnis e Basezzi –, per questo va valorizzata. Si pensi, in primis, alle grotte di , comprese in un parco di ben più vasta ampiezza di quella finora esplorata e visitata, che sarà resa accessibile in futuro, oppure alle Grotte del Sogno di , in via di recupero per consentirne l’accesso.

Si possono poi ricordare il Buco del di Roncobello, profondo circa 400 metri, la cui visita richiede ovviamente una particolare preparazione, ma anche una serie di antri minori, comunque interessanti, che andrebbero valorizzati».

«L’interesse per questa forma di turismo è forte – precisa Curnis – come viene testimoniato dal numero delle visite alle Grotte delle Meraviglie che lo scorso anno sono state ammirate da oltre 2.000 visitatori e da 21 scolaresche. Questo dato ha dato l’input per l’ideazione del corso di speleologia». Le lezioni, tenute da un team di esperti coordinato da Nevio Basezzi, si svolgeranno nella sala polifunzionale comunale delle scuole medie di viale Martiri della Libertà a Zogno, con inizio alle 20,30 nei giorni 4, 11, 18 e 25 di marzo.

Sergio Tiraboschi – L’Eco di

Alberghi, pizzerie, ristoranti, appartamenti a ZognoFotografie immagini di ZognoEscursioni sui sentieri di ZognoManifestazioni a Zogno in media Valle Brembana