L’Amministrazione comunale di Zogno ha attivato un fondo di 30 mila euro a sostegno dei lavoratori dipendenti licenziati, in mobilità o in cassa integrazione. Sono previsti una-tantum per l’abbattimento delle rette dei servizi comunali, in particolare per trasporto scolastico, mensa e tariffa igiene ambientale, quindi per il rimborso parziale o totale del pagamento dell’affitto o il rimborso parziale o totale per il pagamento di ratei di mutuo per l’acquisto della prima casa. I beneficiari del contributo possono essere solo i nuclei familiari residenti a da almeno un anno, anche composti da un unico componente.

Il contributo potrà avere un importo massimo di 500 euro per nucleo familiare. Per accedere al fondo occorre avere un reddito Isee non superiore a 7.000 euro, un patrimonio mobiliare non superiore a 10 mila euro e nessun altro patrimonio immobiliare oltre alla casa di proprietà, infine il richiedente non deve aver ricevuto ulteriori aiuti da enti pubblici. Le domande vanno presentate entro il 30 novembre all’ufficio Servizi sociali.

L’Eco di Bergamo