Zogno, la variante costerà di più, nessuno stop sarà completata

-Speciale Variante di Zogno Non commentato »

Zogno – «L’opera si deve fare e si farà»: il sindaco di Zogno Giuliano Ghisalberti non nutre alcun dubbio sul fatto che la variante verrà portata a termine e non dà alcun credito alla notizia di una prossima interruzione dei lavori con abbandono del cantiere da parte dell’impresa. «Ho chiamato direttamente il capocantiere oggi pomeriggio (ieri per chi legge, ndr) che mi ha confermato di essere sul posto di lavoro: forse è stato mal interpretato lo spostamento di alcuni mezzi che è avvenuto nei giorni scorsi e la conclusione della fase dei lavori durante i quali si è usato l’esplosivo».

CONTINUA ARTICOLO »

Variante di Zogno “Trovati i soldi per pagare l’impresa”

-Speciale Variante di Zogno Non commentato »

Variante-ZognoZogno – Il problema è annoso: da un lato le imprese che soffrono per i ritardi nei pagamenti da parte delle amministrazioni pubbliche. Dall’altra, enti con i fondi bloccati, che non riescono a saldare i conti. Per una volta, però, sul complicato tema arriva anche una buona notizia: il presidente della Provincia Ettore Pirovano ha illustrato il meccanismo attraverso cui proprio pochi giorni fa si è riusciti, «usando mezzi legittimi, a trovare il modo di pagare tutte le somme arretrate dovute a Itinera, la società che sta facendo i lavori per la variante di Zogno ». Un totale di circa 13 milioni di avanzamenti lavori, già fatturati, ma che la Provincia non poteva coprire per via dei vincoli del patto. Così Via Tasso ha fatto ricorso per la prima volta a una novità introdotta lo scorso anno da Regione Lombardia proprio con questo scopo, «Credito In-Cassa».

CONTINUA ARTICOLO »

Variante, venerdì l’incontro tra Pirovano e il sindaco di Zogno

Zogno Non commentato »

Variante-ZognoZogno – Incontro molto atteso tra il sindaco di Zogno, Giuliano Ghisalberti, e il presidente della Provincia di Bergamo, Ettore Pirovano, per discutere dell’andamento della variante di Zogno. I due si vedranno venerdì sera, per la prima volta dopo l’annuncio della lievitazione dei costi dell’opera. Si tratterà di una riunione tecnica, in cui verranno valutati lo stato di avanzamento dei lavori e i probabili oneri aggiuntivi. Il tracciato sembrava, di fatto, concluso: la prima galleria era stata terminata nel giugno 2013 e, a dicembre, anche la seconda sembrava sostanzialmente realizzata. Mancavano ancora i necessari interventi di contorno, come l’illuminazione e la pavimentazione; opere, comunque, di facile realizzazione, tanto che gli stessi Pirovano e Ghisalberti si erano detti entusiasti dei tempi rispettati. Martedì 4 marzo, invece, l’improvviso annuncio dell’aumento dei costi, che, secondo stime ufficiose, sembrano assai ingenti (si parla addirittura di una ventina di milioni di euro).

CONTINUA ARTICOLO »

Uniacque, Aviatico chiama i sindaci, lunedì la protesta in Provincia

-La Valle Brembana Non commentato »

Aviatico – «No acqua – no party»: è con questo slogan che il sindaco di Aviatico Michele Villarboito (Lega) chiama a raccolta i sindaci e i cittadini bergamaschi, lunedì alle 15, davanti al palazzo della Provincia di via Tasso, per dire no a Uniacque. Dopo l’aumento retroattivo del 10% delle tariffe ieri Villarboito ha inviato ai sindaci bergamaschi una lettera in cui chiede le dimissioni di Antonio Pezzotta, amministratore delegato di Uniacque e di Ettore Pirovano, presidente della Provincia, anche lui del Carroccio.

CONTINUA ARTICOLO »