La 10 Ore di Sport e Solidarietà a San Pellegrino

San Pellegrino Terme Non commentato »

Volantino2016_Pagina_01San Pellegrino Terme – Domenica 29 maggio, dalle 9.00 alle 19.00, torna a San Pellegrino Terme (BG) la 19^ edizione di “10 Ore di Sport e Solidarietà” una giornata strepitosa di puro divertimento nella quale cimentarsi in numerosi sport, senza agonismo, all’insegna del gioco e della solidarietà. Durante le 10 ore ogni iscritto, versando una quota di € 10,00 (€ 5,00 per i bambini) riceve la t-shirt ufficiale dell’evento, il badge personale con gli orari di gioco e per la copertura assicurativa e può scegliere tra una vasta proposta di sport – ben 40 attività disponibili. Come se fosse un grande parco  divertimenti a cielo aperto, tutta l’area sanpellegrinese posta sul lato dell’imponente Grand’Hotel viene chiusa al traffico, per consentire l’allestimento delle strutture sportive e lasciare divertire in libertà grandi e piccoli. Le attività soddisfano davvero ogni gusto, attitudine atletica ed età: si va dalla piacevole camminata di 5 km per tutta la famiglia a sport più adrenalinici quali rafting e canoa lungo il Brembo o arrampicata sportiva in falesia naturale, sino ad arrivare a tiro con l’arco, tai chi chuan (antica arte marziale cinese) e gincana con le mountain bike nell’esclusivo scenario del parco del Grand’Hotel. Per non parlare poi di altre discipline che richiedono tecnica e concentrazione, quali scherma, aikido e judo e non finisce qua, poiché per gli amanti dei tradizionali sport di gruppo vi sono calcio, da vivere in un vero campo in erba sintetica, beach volley, per iniziare ad abituare i piedi alla morbidezza delle spiagge, pallacanestro e balli di ogni tipo fino all’aerobica.

CONTINUA ARTICOLO »

Sabato 28 aprono gli impianti ski di Foppolo

Foppolo Non commentato »

Foppolo – Sabato 28 novembre prende il via la stagione invernale 2015/2016 nel comprensorio sciistico Brembo Ski. Si scierà fino al 03 aprile prossimo. Grazie infatti all’abbassamento delle temperature, nei giorni scorsi sono entrati in funzione, nel comprensorio Brembo Ski San Simone – Foppolo – Carona, i 60 cannoni da neve – fissi e mobili – posizionati da diverse settimane sulle piste IV Baita, Montebello, Cappelletta, Canalino e Vago di Foppolo. I cannoni da neve hanno continuato ininterrottamente a lavorare giorno e notte, ventiquattro ore su ventiquattro, per sopperire alla mancanza di neve naturale con i tecnici concentrati per produrre neve e, a turno, sorvegliando le macchine e il loro continuo riposizionamento. Gli impianti a Foppolo apriranno Sabato 28 e Domenica 29 novembre dalle 08.30 fino alle 16.45 con orario continuato e si potrà sciare sulla pista Montebello oltre che sulla pista Canalino. Una situazione in continua evoluzione, la volontà è naturalmente quella di aprire il maggior numero di impianti e piste man mano le condizioni lo permettano; l’obbiettivo è l’apertura dell’intero comprensorio per l’imminente ponte dell’Immacolata a partire dal 05 dicembre prossimo venturo.

CONTINUA ARTICOLO »

Valbrembana, mille studenti alla centrale di Mezzoldo

Mezzoldo Non commentato »

UNICEF-CAI-Valle-Brembana82MEZZOLDO — Quasi mille i ragazzi hanno visitata ieri mattina la centrale elettrica di Ponte dell’Acqua di Italgen, a Mezzoldo, in Alta Val Brembana. L’iniziativa rientra nell’ambito di “Aiutiamo i giovani a scalare il futuro”, promossa dall’Unicef e giunta quest’anno alla sua sesta edizione. Tra i presenti anche numerose autorità locali in rappresentanza dei Comuni della zona, della Provincia di Bergamo e del Cai dell’Alta Val Brembana che hanno potuto vedere dal vivo il funzionamento di un impianto idroelettrico e della diga ad esso collegata.

CONTINUA ARTICOLO »

Dall’India all’Olanda torna a Lenna la sfida mondiale dei mungitori

Lenna Non commentato »

mungituraLenna – Lo scorso anno il successo, soprattutto mediatico, fu straordinario, con tv, radio e stampa di tutto il mondo. Domenica 20 settembre, all’agriturismo Ferdy di Lenna (Bergamo), si disputerà la seconda edizione del Campionato del mondo di mungitura a mano: una quarantina i concorrenti in gara, tra cui sei donne, provenienti da nove regioni italiane, ma anche da India, Romania e dall’Olanda. E proprio un olandese sarà probabilmente tra i protagonisti. Lui è Jan Roelof Spijkervet che, alla bellezza di 80 anni di età, dopo una vita ad allevare frisone e a falciare erba, dall’Olanda è arrivato in Val Brembana per rappresentare il suo Paese e una tradizione secolare, quella appunto dell’allevamento di vacche frisone. E forse anche per ricordare che, negli Anni Cinquanta, il campione in Olanda era lui, capace di mungere otto litri di latte in due minuti dalla sua bovina.

CONTINUA ARTICOLO »