San Pellegrino Terme – Apertura delle nuove terme tra luglio e settembre 2014, nella prossima primavera l’avvio dei lavori per il centro residenzialecommerciale ed entro la fine di quest’anno il cantiere per il parcheggio da 800 posti a servizio del centro termale. Queste alcune delle tappe comunicate l’altra sera, nel centro congressi dell’hotel Bigio di San , da Gianluca Spinelli del , durante l’incontro introdotto dal sindaco Vittorio Milesi tra gli e i futuri gestori delle nuove terme, il gruppo Quadrio Curzio, rappresentatodal presidente Saverio Quadrio Curzio e dal direttore generale Francesco Varni.

I lavori per il nuovo centro termale proseguono senza particolari intoppi: a luglio dovrebbe essere conclusa la struttura che ospiterà le piscine, là dove c’era l’hotel Milano, mentre lungo i porticati stanno iniziando gli interventi di rinforzo. «Penso di non avere dubbi in merito sul fatto che tra luglio e settembre 2014 le nuove terme possano essere aperte» ha detto Spinelli. Tra poco più di un anno, quindi, il centro termale sarà realtà. Gli operatori di San Pellegrino e della dovranno essere pronti, «perché l’inizio sarà fondamentale – ha detto Quadrio Curzio –. La percezione, l’aspettativa che nel mondo si ha di San Pellegrino è altissima grazie a un nome conosciuto ovunque. Chi arriverà qui si attende un livello qualitativo analogo. Diversamente il rischio è che resti deluso e non torni. Per questo sarà importante partire bene». Ed ecco perché il gruppo gestore delle terme ha chiesto una forte collaborazione ad albergatori e commercianti, per la creazione di pacchetti ad hoc e convenzioni, e per tenere alto livello ma anche i prezzi. «Dobbiamo fare in modo che chi frequenta le terme – ha detto Quadrio Curzio – si fermi anche a San Pellegrino e in . Le terme saranno un’attrazione ma lo dovrà essere anche il territorio». Per questo, è stato detto, servono ospitalità, organizzazione, servizi di qualità. Il rendering delle nuove terme di San Pellegrino, che dovrebbero aprire tra un anno Diversi anche gli interventi tra il pubblico, che hanno concordato sulla necessità di entrare in relazione il prima possibile col gruppo gestore per poter avviare forme di collaborazione.

Quindi, dal gruppo, sono arrivati anche alcuni numeri, sulla base delle terme già gestite: il nuovo centro termale di San Pellegrino avrà una capacità di circa 450 , per cui nei weekend di maggior afflusso giornalmente potrà ospitare un migliaio di (calcolando 450-500 per ogni mezza giornata). Annualmente si stimano circa 150 mila presenze, ovvero una media di 400 al giorno, con maggior afflusso durante il periodo autunnaleinvernale. La clientela, come nelle altre terme del gruppo, sarà probabilmente prevalentemente femminile come il personale assunto (sono previsti una cinquantina di dipendenti preferibilmente del territorio). Saranno aperte 365 giorni l’anno, dalle 9 alle 22-23, con ingresso a prezzo unico, che darà diritto all’accesso di tutti i servizi e, nella
giornata, senza limiti di tempo.

Giovanni Ghisalberti – L’Eco di Bergamo

Hotel, Alberghi e Appartamenti San Pellegrino TermeFotografie San Pellegrino Terme
EscursioniManifestazioniI Tesori del LibertyCartoline antiche