San Giovanni Bianco – Sono cinque ragazzi di età compresa tra i 14 e i 20 anni, gli autori del furto messo a segno nella scuola media di a metà febbraio. I sono risaliti a loro grazie alla segnalazione di una mamma, insospettitasi per l’acquisto di un telefonino da parte del proprio figlio. La provenienza sospetta del denaro necessario ad acquistare il cellulare ha portato alla sconcertante scoperta. Secondo quanto è stato ricostruito dai , i cinque ragazzi si erano introdotti nella scuola il 19 febbraio scorso in almeno tre momenti diversi della giornata e della serata.

Avevano rubato un computer e, soprattutto, i soldi circa 2 mila euro) versati dagli alunni per le gite scolastiche, custoditi in una cassaforte nell’ufficio del direttore. Non contenti, si erano lasciati andare ad atti di vandalismo, riempiendo di scritte i muri delle aule e degli uffici della scuola. Sono stati tutti identificati e denunciati a piede libero per furto e danneggiamento.