Orobie MeteoMeteo Orobie – Ci voleva proprio il Buran a dare una “scossa” a questo Inverno che definirlo “anomalo” non è sufficiente. Le correnti artiche che hanno attraverso le Orobie nei giorni scorsi non hanno prodotto pochissime precipitazioni, solo termiche in calo momentaneamente, spazzate via subito da risalite anticicloniche. L’Atlantico è stato il grande assente, “stoppato” da un’Anticiclone “irremovibile” e ben strutturato.

Dove hanno “fallito” le correnti artiche e l’Atlantico, ci “penseranno” le correnti gelide siberiane, che nei prossimi giorni daranno una forte “sferzata” gelida anche alle Orobie. Il blocco delle correnti occidentali favorirà a breve termine l’estensione dell’Alta delle Azzorre dal medio Atlantico fino ai confini russi, “veicolando” masse gelide verso le Orobie. Il modello matematico americano GFS, nell’ultima emissione di stamane conferma l’arrivo di una bolla d’aria gelida, con moto retrogrado, proveniente dalla Russia europea, in transito verso l’Europa centrale, fin verso il Mediterrraneo.

La formazione di una Bassa pressione sui nostri mari occidentali e l’aflusso delle correnti gelide provenienti dalla Siberia e Mongolia, favorirebbero precipitazioni nevose a tutte le quote. se “l’impianto” gelido non subirà ridimensionamenti drastici nei prossimi giorni, vivremo forse la più “acuta” fase di gelo degli ultimi 50 anni. Solo le termiche previste nei prossimi giorni sono “esplosive”: la temperatura a 850 hPa potrebbe persino scendere tra -16/ -20°C. L’ondata di gelo “stazionerà” sulle Orobie per l’intera settimana, con precipitazioni nevose alternate a schiarite. Non faranno “cronaca” forse le precipitazioni, ma le temperature, con massime tra -1/-5°C, e minime comprese tra -10/-15°C.

Porro Fabio, collaboratore Orobie Meteo