belle-epoqueSi respira aria di «Belle Époque» a San Pellegrino Terme dove passeggiando tra gli alberi del viale è possibile ammirare suggestivi disegni che ritraggono scorci di paesaggi dell’epoca. Dopo il grande successo della scorsa edizione, ritorna la manifestazione «Aria di Belle Époque», una rivisitazione dell’epoca che ha reso San una cittadina conosciuta in tutto il mondo. «Ancora oggi – afferma l’assessore alla Cultura Michele Pesenti – spiccano nel paesaggio della nostra valle emblemi dell’epoca come il Casinò e il , frutti di quel risveglio artistico-culturale che ha investito il primo decennio del secolo scorso. L’intenzione dell’Amministrazione comunale è di far rivivere oggi l’atmosfera del tempo, cercando di interpretare nella contemporaneità i simboli e le abitudini di allora».

Il cuore della manifestazione, che si concluderà il 26 luglio, è costituito da quattro serate durante le quali si parlerà del periodo storico e della presenza a . Dopo l’incontro di ieri sera sulla «Nascita di una località termale», la Sala Bibite del Casinò ospiterà martedì prossimo la presentazione di una tesi di laurea dal titolo «La sinergia tra risorse pubbliche e private per la valorizzazione di ». Martedì 21 luglio l’architetto Gianbattista De Vecchi terrà un incontro dal titolo «Rilancio turistico di San Pellegrino e Valle », mentre venerdì 24 luglio verrà presentata da Manuel la tesi di laurea dal titolo «La Ferrovia della Valle . 1899-1907». Fino al 26 luglio sarà possibile ammirare lungo il viale principale i disegni dell’artista Riccardo Pellegrini che raffigurano alcuni scorci di paesaggi dell’epoca e permetteranno ai visitatori di avventurarsi in un viaggio simbolico che da risale la Valle per soffermarsi, con dovizia di particolari, sulla cittadina termale. Novità dell’edizione 2009 è poi un concorso che premierà la miglior vetrina allestita in modo da rievocare il periodo storico, fil rouge della manifestazione. Sarà compito degli albergatori, commercianti e ristoratori presenti sul territorio che aderiranno all’iniziativa, interpretare lo spirito del Liberty allestendo le vetrine che potranno essere votate sul sito Internet del Comune.

Anche l’aspetto culinario avrà la sua parte in questa suggestiva manifestazione. Gli chef dell’Istituto predisporranno menu ed aperitivi a tema, che potranno essere apprezzati dal pubblico nei bar e ristoranti che aderiranno. A conclusione della manifestazione domenica 26 luglio il «Gruppo storico Vicolo Mottana» di Vicenza, con la partecipazione di alcuni raffiguranti sanpellegrinesi, offrirà una rappresentazione in costumi d’epoca, spaziando dai ceti più umili allo sfarzo dei ceti elevati, riportando l’intera cittadina all’atmosfera che si respirava agli inizi del secolo.

Gabriella Pellegrini – L’Eco di Bergamo

Hotel, Alberghi e Appartamenti San Pellegrino Terme
Fotografie immagini di S.Pellegrino e dintorni
Escursioni, Itinerari sui sentieri di San Pellegrino T.