Valle – «La variante di è un’opera di grande importanza. In base al nuovo cronoprogramma predisposto dalla Provincia di prevediamo il completamento dei lavori entro dicembre 2017». Lo ha spiegato l’assessore regionale alle Infrastrutture e Mobilità, Alessandro Sorte, rispondendo ad una mozione in aula consigliare. Sorte ha anche assicurato «massima disponibilità» affinché l’iter prosegua nella «più totale trasparenza». L’assessore ha poi ricapitolato la vicenda: «Durante l’esecuzione dei lavori si è trovata una situazione diversa rispetto a quello che si pensava con la necessità, dunque, di maggiori lavorazioni».

A seguito di una perizia di variante, la Provincia ha stimato in 23,8 milioni di euro gli extracosti necessari per completare l’opera e metterla in esercizio e ha chiesto alla Regione lo stanziamento di ulteriori 16 milioni come quota di compartecipazione. «Lo scorso 5 dicembre, la Giunta regionale – ha concluso Sorte – ha assegnato alla i 16 milioni che ci hanno richiesto». L’erogazione delle risorse avverrà quando anche la Provincia metterà a bilancio la propria quota di cofinanziamento pari a 7,8 milioni di euro e sarà acquisito il parere favorevole dell’Unità tecnica sulla perizia di variante.

Corriere della Sera – Bergamo e Provincia