L’Inverno 2010/ 2011 ci stà lasciando con un pò di “amarezza”. Partito con il “piede” giusto, e anche in anticipo nel mese di Novembre, è proseguito secondo “i canoni” stagionali fino alla prima decade di Gennaio, poi l’Anticiclone delle Azzorre, supportato da un “respiro” nord/ africano, a fasi alterne ha “sbarrato” la strada sia alle perturbazioni atlantiche, che ai flussi freddi. Nei giorni seguenti, le nostre , hanno “vissuto” una Primavera molto precoce, annullando tutto il “lavoro” invernale.

La debole perturbazione atlantica, giunta nella giornata di oggi domenica 20 febbraio, “lascerà” le Orobie nella giornata di lunedi’ 21 febbraio. Per questa giornata, sono attese ancora deboli precipitazioni intermittenti, con debole nevischio tra 800/1000 metri. Le prime decise schiarite, le ritroveremo solo nella tarda serata.
Nei fondivalle le foschie non mancheranno, le temperature massime, comprese tra 8/10°C, subiranno un lieve calo, le minime comprese tra 3/5°C, saranno in leggero aumento, i venti sofieranno tra sud/ ovest e est/sud/est.

Nella giornata di MARTEDI’ 22 FEBBRAIO correnti pù fredde inizieranno ad affluire verso le Orobie. Nubi e schiarite si alterneranno per tutta la giornata, più compatte a partire dalla notte. Fenomeni zenza degni di nota. Le temperature inizieranno un calo moderato, a partire dalla serata, quando inizierà a penetrare aria gelida balcanica, temperature massime comprese tra 5/6°C, minime attorno a 2°C. venti da deboli a moderati, proverrano principalmente da sud/est.

MERCOLEDI’ 23 FEBBRAIO sarà ancora una giornata con nubi e clima freddo. Schiarite più decise sono attese a partire dalla serata. La temperature massime avranno un lieve incremento, mentre le minime subiranno un ulteriore calo, massime attorno a 7°C, minime attorno a 0°C, brinate notturne, venti inizialmente soffieranno da est/sud/est, dal pomeriggio proveranno da ovest.

TENDENZA PER I GIORNI SUCCESSIVI
Giovedi’ 24 e Venerdi” 25 Febbraio: Alternanza di nubi e schiarite.
Sabato 26 Febbraio: Ritornano le precipitazioni, sopra 1500 metri, Clima meno freddo.

Porro Fabio, collaboratore Orobie Meteo