Dossena – Un gemellaggio a sorpresa per . Nei giorni scorsi, durante la tradizionale «Chiamata di marzo» che ogni anno si festeggia in paese, sono arrivati da Ardesio con un pulmino circa 30 «armati» di «cioche» e corna d’. I «colleghi» amanti delle tradizioni di Ardesio hanno voluto fare una sorpresa agli amici della . Una sorpresa che ha creato stupore in paese: nel giro di pochi minuti dalle abitazioni sono giunti tanti residenti a dare il benvenuto agli ospiti. Nemmeno il tempo di conoscersi tutti che è partito il rumoroso corteo per le vie del paese; a dare il via Piero con la moglie Liliana che ogni anno organizzano e promuovono la manifestazione. Una presenza record che superava le cento persone fra adulti e bambini, ma a stupire era la presenza degli adolescenti, più vivaci che mai.

Per strada anche il sindaco Anselmo Micheli, il vice Franco Zani e l’assessore Fabio che hanno commentato positivamente la sorpresa degli amici di Ardesio. Scampanate e gran frastuono dalle fino alle 22 per le vie di Dossena: l’obiettivo era quello di chiamare marzo e la stagione primaverile (un secondo appuntamento è fissato per il 31 marzo per cacciare il mese pazzerello). Ad assistere incuriositi pure una quindicina di ragazzi di , alcune famiglie di Ciserano, della Bassa e un buon gruppo di ricercatori e studiosi di folclore. «È la festa di tutti, dalle famiglie ai bambini, ma anche dei ragazzi – spiega Tanya Merelli, 16 anni, di Dossena –.

Un appuntamento insolito che nessuno in paese dimentica. Un grazie va rivolto a Piero e alla moglie Liliana che promuovono sempre con vigore questo e altri appuntamenti durante tutto l’anno. Rigorosamente rispettando la tradizione in ogni suo aspetto. È una serata speciale che tante altre comunità hanno dimenticato».

Massimo Pesenti – L’Eco di Bergamo

Agriturismo, Bed and Breakfast Dossena
Fotografie immagini di Dossena
Escursioni sui sentieri di Dossena