In tutte le mostre delle bovine della razza bruna finora tenutesi in Valle Brembana è valsa la regola di un’azienda che ha dimostrato valori assulti più alti delle concorrenti, sia perché attua politiche particolarmente corrette di gestione della stalla (si parla di selezione dei capi stallati e di alimentazione del bestiame), facendo tesoro pure della formazione professionale curata dall’Associazione. Questo motivo si è ripetuto a Roncola San Bernardo, a Valtorta e ieri anche a Serina dove si è svolta la fiera di maggior rilevanza della montagna bergamasca organizzata dall’Associazione manifestazioni agricole e zootecniche di (staff organizzativo composto dal presidente Franco Locatelli, dal segretario Fabrizio Berbenni e dal vicepresidente Lorenzo Carrara), con la partecipazione di una ventina di aziende associate e di oltre trecento capi, con migliaia di visitatori presenti nell’area fiera.

Leader della mostra, dunque, è stata l’azienda «Michel Quistini» di Zambla Alta di che grazie alla qualità dei capi evidenziata dall’esperto Anarb Maurizio Chincarini dell’Apa Verona, oltre all’elevato livello di qualità del bestiame di seconda linea, si evidenzia come realtà particolarmente significativa nel panorama vallare. La Quistini ha fatto incetta di primi premi: sei di categoria, «reginetta» (premio Comunità montana di Valle Brembana), «regina» (premio Banca Popolare di Bergamo), «miglior mammella» e miglior gruppo della mostra.

Tra l’altro, con ben 10 aziende in fiera, Oltre Il Colle ha dimostrato una vivacità casearia notevole. Due primi premi di categoria sono poi andati all’azienda «Pierluigi Carrara», mentre uno ciascuno se lo sono aggiudicate le aziende «Luigi Quintini», «Massimo Raieri», «Tullio Carrara» e «Ausilia Carrara». Attesa novità (accompagnata da grande curiosità) era legata al concorso riservato alle «pezzate rosse» di recentissima introduzione in valle (una ottantina di capi presenti in una decina di aziende) e nello specifico l’azienda «Fabrizio Bertolazzi» ha vinto ambedue gli appositi primi premi creati per il bestiame giovane e per quello adulto.

L’interesse per la fiera serinese è stato testimoniato anche quest’anno da una folta partecipazione delle istituzioni e delle associazioni di settore. Hanno così salutato allevatori e visitatori vicesindaco di Serina, l’assessore provinciale all’Agricoltura Enrico Piccinelli, il presidente della Alberto Mazzoleni e l’assessore comunitario Orfeo Damiani, i consiglieri regionali Carlo Saffioti (Pdl) e Giosuè Frosio (Lega Nord) in rappresentanza del Pirellone, e quindi Giancarlo Colombi presidente della Coldiretti Bergamo e Giovanni Giudici presidente dell’Associazione provinciale allevatori. Consistente anche la valenza turistica della mostra che ha portato a Serina migliaia di visitatori richiamati pure dal tradizionale appuntamento con il mercatone: un ulteriore passo avanti sulla strada della promozione a favore della valle.

Sergio Tiraboschi – L’Eco di Bergamo

Le immagini della Mostra zootecnica di Serina

Hotel, Alberghi e Appartamenti SerinaFotografie Serina
Escursioni a SerinaManifestazioni ed eventiCartoline antiche di Serina