Algua – Consiglio comunale movimentato, quello che si è svolto ad in Valle Serina, dopo le elezioni che hanno visto la vittoria di Pierangelo Acerbis e la sconfitta del favorito vicesindaco uscente, Enrico Sonzogni. All’ordine del giorno gli interventi da eseguire nei prossimi cinque anni e le mozioni della minoranza. «Le linee programmatiche che avete descritto sono molto simili alle nostre che abbiamo presentato nel 2009, come l’istituzione del Tavolo di lavoro per la programmazione turistica ed economica – è l’attacco di Sonzogni – ma punto ancora più grave è l’intenzione di unificare i servizi e gli enti della . Ciò significa che siete favorevoli alla fusione con i comuni.

Non possiamo accettare una svendita del paese». La risposta del sindaco: « Non abbiamo paura ne dell’unione né della fusione con gli altri comuni – spiega Acerbis – e per quanto riguarda le linee da seguire, vi ricordo che in cinque anni di mandato non avete fatto nulla». Botta e risposta anche sulla viabilità piuttosto difficile del tratto tra Pagliaro e Frerola, dopo la chiusura della provinciale per frana. Il capogruppo di minoranza vorrebbe firmare un protocollo di intesa con la Provincia per cercare di rendere più scorrevole il tratto. Parere favorevole da parte di Acerbis che spiega «abbiamo già contattato la Provincia, ora attendiamo risposta. Sicuramente il problema c’è da anni, non solo dopo la frana e la precedente amministrazione non ha fatto nulla . Dibattito aperto anche per il bilancio di previsione approvato lo scorso 7 aprile. «Nel bilancio ci sono mille euro erogati ai bimbi nati nel 2013 – ha detto Sonzogni – che chiediamo vengano riconfermati». « A nostro parere, non tutte le voci sono importanti – ha risposto il vicesindaco Sirio Grigis – non abbiamo comunque ancora deciso nulla a riguardo soprattutto dopo il pesante taglio da parte del Governo, di quasi 19 mila euro».

Gloria Bertocchi – L’Eco di Bergamo