SEDRINA – I guasti alla rete idrica segnalati nei giorni scorsi dai residenti della frazione Botta sono stati risolti nel pomeriggio di lunedì grazie all’intervento dei tecnici della società Bas-Sii del gruppo A2a. Ma la situazione resta comunque problematica: la rete idrica del centro storico della frazione, infatti, necessita di una sostituzione e non di riparazioni che possono solamente risolvere le perdite che periodicamente residenti e Comune segnalano. «La rete è ridotta ormai a un colabrodo – conferma il sindaco di Agostino Lenisa –. I disagi per i residenti causati dalle perdite d’acqua della rete e dalle infiltrazioni in cantine e garage sono pesanti: le continue riparazioni servono solo a risolvere il problema del momento.

Fermo restando la puntualità e la positività degli interventi dei tecnici nelle riparazioni dei guasti, la nostra protesta con l’eventuale mancato pagamento dei canoni dovuti per l’erogazione del servizio idrico, vorrebbe fare arrivare a un accordo Uniacque e Bas. Infatti, la prima ha la sola titolarità per fare gli interventi ma non la proprietà della rete, e la seconda, ovvero Bas, detiene la proprietà della rete ma non la titolarità per eseguire le riparazioni e la manutenzione: così non si può andare avanti». Dopo una decina di guasti verificatisi nel corso di quest’anno, sabato scorso i tecnici Bas-Sii in servizio di pronto intervento sono di nuovo intervenuti per la riparazione di una perdita stradale in via Maivista, su segnalazione del Comune di Sedrina. «I nostri tecnici – precisa attraverso un comunicato stampa l’ufficio Comunicazione di Bas-Sii spa – hanno eseguito i relativi lavori di scavo e riparazione del guasto, nei tempi e nei modi previsti dalle procedure e dagli standard qualitativi individuati dall’azienda. Per quanto attiene, invece, la segnalazione della perdita di rete in via Palazzo, la stessa ci è pervenuta via e-mail da Luca Stachetti la domenica mattina del 29 agosto alle 8,41 ed è stata in seguito visionata dai nostri incaricati il giorno seguente, alla riapertura degli uffici. Successivamente, lunedì 30 agosto alle 9,31, lo stesso signor Stachetti ha segnalato telefonicamente al numero del pronto intervento Bas-Sii spa il medesimo guasto (perdita stradale su via Palazzo), il quale è stato da noi riparato nel pomeriggio, con inizio dell’intervento alle 13,30.

Essendo attivo 24 ore su 24 un numero verde di pronto intervento aziendale ampiamente pubblicizzato (800-014929, oppure il 035-216162, ben visibili anche sul sito internet aziendale), è certamente preferibile segnalare un guasto al centralino piuttosto che inviare via e-mail una richiesta di intervento, in caso di urgenza, poi, questa pratica è assolutamente consigliata». Ma le prime segnalazioni di guasti e disagi per le frequenti perdite risalgono già ad alcuni anni fa. «Esiste una corrispondenza con il signor Stachetti – conferma Raffaello Brunasso dell’ufficio Comunicazione Bas-Sii – che risale al settembre 2007 in cui già si evidenziava come la situazione della rete idrica della zona di via Palazzo fosse nota da tempo e seguita con attenzione dall’ente gestore del servizio idrico.

Più recentemente (e-mail del 3 e 16 giugno 2010), anche a seguito della richiesta di sostituzione del tratto di rete idrica sottoscritta da diversi residenti, i tecnici Bas-Sii hanno effettuato alcuni sopralluoghi sul posto, confermando l’ammaloramento della tubazione e la necessità impellente di una sua sostituzione. La tempestiva e puntuale verifica da parte dei nostri tecnici è stata formalmente ufficializzata attraverso una lettera indirizzata sia ai residenti sia al Comune di Sedrina».

Lo scorso luglio si è tenuto un incontro tra Bas-Sii e l’amministrazione comunale di Sedrina, che si è resa disponibile per un’azione di coordinamento con gli enti gestori degli altri sottoservizi per poter effettuare interventi coordinati e congiunti. «La dimenticanza di Bas-Sii, e ce ne scusiamo con gli interessati – conclude il comunicato stampa – è stata solo quella di non comunicare ai residenti l’esito degli incontri effettuati in Comune. Quindi, è bene evidenziarlo, nessuna scarsa attenzione al problema da parte di Bas-Sii spa, la quale si è mossa in modo puntuale e tempestivo. In attesa di ricevere i fondi necessari alla sostituzione della rete idrica della frazione Botta, Bas-Sii ha sempre effettuato una sollecita riparazione, garantendo sempre la fornitura idrica. Infine occorre ricordare come la richiesta di finanziamento per queste opere urgenti sia già stata da tempo inserita nel piano d’ambito dell’Ato provinciale come intervento prioritario».

Gabriella Pellegrini – L’Eco di Bergamo