È stato approvato all’unanimità il Piano di diritto allo studio predisposto dall’Amministrazione di . La somma complessiva stanziata per gli interventi nel campo dell’istruzione è di 79.626 euro. Di questi, 58.626 andranno a favore della scuola primaria e secondaria di primo grado. Circa 17 mila euro sono destinati ai trasporti, mentre 5.500 euro andranno a sostenere le attività integrative quali il corso di , il trasporto per il corso di nuoto e per le scolastiche di . Per la fornitura dei libri di testo e del materiale di facile consumo saranno stanziati 4.400 euro. La voce più gravosa corrisponde alle spese di funzionamento dell’edificio scolastico che ospita la scuola primaria e secondaria di primo grado, nelle quali confluiscono anche gli alunni dei Comuni vicini.

Oltre ai 1.500 euro per il servizio di vigilanza in orario extrascolastico, 5.000 euro vengono destinati al sostegno per gli alunni disabili. Chi usufruirà del trasporto organizzato dal Comune di Branzi pagherà l’importo mensile di 38 euro (l’anno scorso era 35 euro e la tariffa era ferma dal 2004) ed è previsto un bonus a favore delle famiglie con tre figli frequentanti la scuola.

Queste pagheranno due quote intere, mentre la terza sarà gratuita. Il Comune registrerà in entrata 13 mila euro derivanti dai per il servizio di trasporto scolastico e da quelli dei Comuni consorziati. Uno stanziamento di 34 mila euro è inoltre destinato alla scuola dell’infanzia per le spese di gestione e di manutenzione e per il sostegno delle attività didattiche. Sono stati quindi approvati all’unanimità anche gli schemi di convenzione con la per la gestione in forma associata del servizio di assistenza educativa ai minori disabili e delle funzioni catastali.

L’Eco di

Hotel, Alberghi e Appartamenti BranziFotografie Branzi