Ha fatto il tutto esaurito la visita alla torre di Zogno, organizzata dall’assessorato alle Politiche giovanili, in collaborazione con la parrocchia e la Federazione campanari bergamaschi: in poco meno di tre ore sono arrivate circa 250 . «Non ci aspettavamo certo un’affluenza del genere – spiega l’assessore Massimo Pesenti –. A dare valore aggiunto all’iniziativa, sono stati i giovani che hanno fatto da guida ai gruppi e hanno mostrato “sul campo” come si suonano le campane». «La voglia di fare non manca – aggiunge Dario , della Federazione campanari –: forse ancora pochi sanno che ci sono numerosi ragazzi della appassionati di quest’arte, e l’iniziativa era finalizzata proprio a dare spazio a questi giovani talenti».

In programma ora una seconda visita alla torre di , dalle 15,30 alle 17,30 di domenica 24 gennaio, con l’esibizione del mastro campanaro Giulio Donadoni, che suonerà le campanine di vetro. «In questo modo daremo spazio – conclude l’assessore Pesenti – anche a chi l’altra volta è rimasto in fila, senza poter assistere all’esibizione dei campanari».

L’Eco di

Alberghi, ristoranti, pizzerie, Bed and Breakfast a Zogno
Fotografie, immagini di Zogno e le sue contrade
Escursioni sui sentieri di Zogno e le sue frazioni