La neve scalda il Consiglio a Piazzatorre

Piazzatorre Non commentato »

Piazzatorre – Pochi soldi a disposizione e, così, gli animi si accendono sulla questione degli impianti sciistici. È successo lunedì a Piazzatorre, durante il Consiglio comunale in cui è stato approvato il bilancio di previsione per il triennio 2014-2016. La seduta, per buona parte tranquilla – c’è stato il sì unanime per l’alienazione di un terreno a favore del campeggio del paese – è salita di tono progressivamente fino alle scintille finali, ad assemblea praticamente sciolta, quando il vicesindaco Michele Arioli e l’ex primo cittadino Mario Arioli hanno lasciato l’aula in polemica con la minoranza. «Ma il Consiglio era già concluso – ha precisato il numero due dell’amministrazione –, non ci stiamo alle provocazioni dell’opposizione».

CONTINUA ARTICOLO »

Resort di Foppolo venduto per metà Anche negli States

Foppolo Non commentato »

resortFoppolo – Ventotto appartamenti e un albergo da 35 camere, con maxi centro benessere da mille metri quadrati e due skiroom, più un ristorante, un pub, tre negozi, e ancora un salone giochi per bambini. È il Belmont, il nuovo resort di Foppolo che aprirà a dicembre, sul piazzale Alberghi. «Con servizi – spiega chi sta guidando l’operazione – che lo porrà tra i migliori, per qualità, di tutto l’arco alpino». E siamo solo al 10% del cosiddetto «Borgo 1630», di cui Belmont farà parte, ovvero il villaggio alpino completamente pedonale che, nell’arco dei prossimi cinque-sei anni, sorgerà al posto del piazzale principale della stazione sciistica dell’alta Val Brembana.

CONTINUA ARTICOLO »

La valanga al Gemelli, aiuti con un treno speciale

Branzi Non commentato »

Valanga-Laghi-GemelliBranzi – Fu probabilmente uno dei primi, se non il primo intervento di soccorso alpino organizzato dal Cai. Avvenne in occasione di una valanga che il 7 dicembre del 1909 travolse un gruppo di alpinisti, quasi tutti soci del Cai, mentre salivano al passo Laghi Gemelli. Vi furono un morto e due feriti che furono costretti a restare un paio di giorni in rifugio prima di essere portati a valle. La notizia arrivò a Bergamo con notevole ritardo, ma subito vennero organizzati i soccorsi. Con la ferrovia di Valle Brembana partì un treno speciale: a bordo una squadra guidata dal presidente del sodalizio bergamasco, l’ing. Luigi Albani, con medici e personale della Croce Rossa; si aggiunsero anche un paio tra i più esperti «skiatori» orobici, oltre a una pattuglia di alpini intervenuta appositamente da Milano.

Forse anche per l’ampiezza dell’intervento e per la presenza nel gruppo di alcuni milanesi la notizia, oltre che da L’Eco di Bergamo, fu seguita con ampiezza di particolari dal Corriere della Sera e da altri quotidiani. La Domenica del Corriere e la Tribuna Illustrata, altro noto settimane dell’epoca, gli dedicarono le copertine.

CONTINUA ARTICOLO »

Sci, dopo Foppolo riapre anche la strada per l’Avaro

-La Valle Brembana Non commentato »

Alta Val Brembana – Stazioni sciistiche tutte aperte il prossimo fine settimana, in Valle Brembana, dopo le abbondanti nevicate dei giorni scorsi. E il sole del fine settimana lascia presagire buone presenze. «Il prossimo weekend – spiegano dal comprensorio di Brembo Ski (Foppolo, Carona e San Simone) – si preannuncia, stando alle previsioni meteo, all’insegna del bel tempo con alta pressione e freddo in arrivo. Anche la strada provinciale che, nei giorni scorsi, aveva preoccupato i tecnici della Provincia, ora non desta più nessun timore e il transito è ormai da giorni aperto senza nessuna restrizione di orario. Tanta è la neve accumulata sulle piste del comprensorio con punte che arrivano a 340 centimetri alle quote più alte».

CONTINUA ARTICOLO »